Allenatori a confronto: Semplici e Cosmi non proprio entusiasti, ma per ragioni diverse

f-__ky2690

Difficile dire chi sia più crucciato nel post-partita di Trapani-SPAL tra Semplici e Cosmi: da un lato l’allenatore dei biancazzurri può recriminare per la possibilità sfumata di fare bottino pieno, dall’altro il tecnico dei siciliani per i problemi che continuano ad affliggere la sua squadra.

LEONARDO SEMPLICI
“Penso che la SPAL abbia fatto una buona partita contro un Trapani che doveva vincere a tutti i costi e ci ha provato fin da subito. Siamo riusciti a disputare un primo tempo accorto, passando anche in vantaggio con un bel gol nel finale di tempo. Durante l’intervallo mi sono raccomandato con i ragazzi di stare attenti alle loro ripartenze e purtroppo abbiamo subìto un rigore in una di queste occasioni. Dispiace per il gol preso, perché la squadra si è espressa a buoni livelli, creando le occasioni per fare gol e credo che la SPAL avrebbe meritato di tornare a Ferrara con qualcosa in più di un punto. Probabilmente senza quell’episodio il Trapani non sarebbe riuscito a pareggiare. Se devo dire una cosa che mi dispiace è l’espulsione di Lazzari. Dal campo mi sembrava doppio giallo, poi ho saputo del rosso diretto. Questi sono errori che non si devono fare, sono molto rammaricato perché ci verrà a mancare un giocatore importante sabato prossimo. Marchegiani? Ha fatto bene, devo ringraziare il mio staff in particolare Scalabrelli per aver preparato Gabriele nel modo giusto per questo esordio, che di certo non era tra i più facili”.

SERSE COSMI
“Bisogna sempre accettare il risultato del campo, anche perché parlarne più di tanto non cambierebbe la sostanza delle cose. Purtroppo noi scontiamo un grande problema, che si è visto anche stasera: facciamo fatica a fare gol e ad attaccare la porta con tanti giocatori. Sicché al primo tiro il gol lo prendiamo noi, non è la prima volta che capita. Quando succede, diventa tutta in salita. L’atteggiamento della SPAL mi è parso ben chiaro: aspettare nella propria metà campo per poi sfruttare la nostra ansia e i nostri errori. Così è stato e siamo stati puniti dal gol di Antenucci. Errore enorme dal punto di vista tattico, perché è impensabile prendere gol con la difesa schierata. Nella ripresa potevamo fare un po’ di più, siamo partiti bene ma poi non abbiamo creato occasioni eclatanti. Purtroppo è la storia di questo campionato, in cui ci sono squadre che fanno due tiri e vincono. Per noi in assoluto non sarebbe un risultato negativo, ma lo è per la nostra attuale posizione di classifica. La SPAL? A parti inverse sicuramente l’atteggiamento sarebbe stato diverso, abbiamo visto una squadra in fiducia e che sta bene. Se la squadra di Leonardo è lì significa che ha mostrato valori da quinta in classifica, perché alla fine è quella che conta”.

per la foto si ringrazia Stanislao Savalli

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0