La Bondi se la gioca, ma a far festa è la Fortitudo: terzo KO consecutivo per i biancazzurri

Terza sconfitta consecutiva della Bondi che nel derby al Pala HiltonPharma di Ferrara cede il passo alla Kontatto Fortitudo Bologna 85-87 nonostante una partita gagliarda e ben giocata. Non sono bastati i 21 punti di Cortese e i 20 di Bowers (accompagnati da 8 rimbalzi) per aver la meglio sulla rocciosa truppa di coach Boniciolli, nettamente favorita dalle rotazioni più ampie. Netti segni di miglioramento, comunque, rispetto alla debacle casalinga con Ravenna della settimana scorsa, peccato non aver sfruttato meglio il fatto che dopo tre minuti del quarto quarto la Fortitudo fosse già in bonus.

Coach Trullo si affida al consueto quintetto: Moreno, Roderick, Cortese, Bowers e Pellegrino. Boniciolli affida le chiavi della cabina di regia a Candi, mentre sugli esterni schiera Knox, Raucci e Mancinelli, con Nikolic da centro. Si inizia fortissimo, ma l’agonismo che le squadre mettono sul parquet non si trasforma in punti, infatti dopo 4′ di gioco il tabellone recita 6-6. Per la Fortitudo quattro punti di Mancinelli e due di Knox. In casa Bondi, invece, tre a testa per Roderick e Pellegrino. Ed è proprio il capitano della formazione bolognese ad avviare il valzer delle triple (6-9 per gli ospiti a 5’19” dalla fine del primo periodo). Dall’altra parte si accende Mastellari che segna otto punti (due bombe) nel giro di poco più di due minuti (14-10 quando mancano 2’56” alla prima sirena), costringendo Boniciolli a chiamare time-out per correre ai ripari ed evitare ulteriori danni. Dopo il minuto di sospensione la Fortitudo riesce a trovare ritmo da dietro l’arco dei 6,75 (a bersaglio Montano e Italiano), ma Ferrara risponde colpo su colpo (tripla di Moreno e canestro di Roderick) e riesce a chiudere la prima frazione avanti di tre lunghezze.
Almeno inizialmente, nel secondo quarto la musica non cambia più di tanto: il grande quantitativo di energia che i giocatori riversano sul campo non si traduce in punti. Apre Nikolic con un canestro nel pitturato, risponde Moreno con la sua seconda tripla di serata. Al playmaker estense replica Mancinelli (24-23 dopo 2′ scarsi). E’ un preludio al sorpasso Fortitudo, che infatti arriva dopo poco grazie ai canestri di Candi (2/2 dalla lunetta), Mancinelli e Knox, a segno da tre punti (24-30 a 6’00” dall’intervallo lungo). Poi la svolta e il primo parziale del match: tecnico fischiato a Roderick, reo di aver protestato troppo dopo un fischio ai suoi danni (ma probabilmente l’ex Agropoli aveva ragione a lamentarsi), sfruttato al meglio da Candi che segna tre punti in rapida successione (uno dalla lunetta). Sul ribaltamento di fronte Bowers riesce a limitare i danni completando un gioco da tre punti (27-33 per i bolognesi a metà secondo quarto). Ma la Kontatto è in palla e lo dimostra segnando sette punti di fila (quattro di Knox, tre di Montano), contro i due dei padroni di casa (Cortese) e allunga il vantaggio in doppia cifra (29-40 2’06”). La Bondi muove la retina con Bowers (due canestri, uno dietro l’altro) ma paga la libertà che Roderick lascia a Montano di tirare dall’angolo: altra tripla dell’esterno della Kontatto (31-43 a 1’25” dalla sirena). Il nativo di Philadelphia si fa perdonare: prima va a bersaglio da dietro l’arco dei 6,75, poi ruba palla e lancia il contropiede chiuso poi da un tap-in di Bowers sul fil di sirena.

Al rientro dagli spogliatoi la Bondi si aggrappa a Cortese (sedici punti nel terzo periodo) e Bowers (8) che la trascinano, con forza, prepotentemente in partita. L’esterno ex Verona parte a spron battuto da subito, andando a bersaglio da dietro l’arco dei 6,75. Ma Nikolic fa la stessa cosa dall’altra parte, per due volte. La Fortitudo trova ancora la via del canestro con Knox e scappa nuovamente sul +8 (43-51 dopo poco più di 3′). Nonostante quattro punti in fila di Bowers Ferrara non riesce a ridurre il distacco perché la Kontatto riesce a trovare canestri facili con Raucci e Candi (47-56 6’09”). Poi i padroni di casa, alzando il volume in difesa, mettono assieme un parziale consistente, firmato Cortese e Bowers, che li fa tornare definitivamente in gara: Bowers fa 2/2 dalla lunetta; Cortese, invece, prima segna con una bomba delle sue, poi chiude con il punto esclamativo un contropiede (che schiacciata in testa a Knox!). Gli ospiti reagiscono grazie ai canestri di Italiano e Raucci, ma i padroni di casa rimangono in scia dopo che Cortese completa un gioco da tre punti (57-62 2’41”). Ferrara accorcia il passivo sfruttando tre palle perse consecutive della Fortitudo: Bowers e Cortese sono perfetti nelle loro gite in lunetta ed entrambi fanno 2/2 (61-62 1’34”). Con il cronometro agli sgoccioli segna Italiano ma Cortese realizza un’altra tripla. E’ Mancinelli però a fissare il punteggio 64-66 con un buzzer beater da campione.
Nel quarto quarto la Bondi riesce a mettere per la prima volta la testa avanti. Tecnico fischiato ai danni di Italiano: Bowers segna il libero e nell’azione successiva fa canestro Pellegrino (67-66 dopo neanche 2′). Ad un certo punto sembra un affare riguardante solamente Knox e Cortese: l’esterno segna tre punti per i suoi, il lungo della Kontatto cinque (70-75 a 7’27” dalla sirena finale). Ferrara impatta nuovamente la gara (tripla di Roderick e altro canestro di Cortese) ma Nikolic (2/2 dalla lunetta), Mancinelli e Knox la ricacciano di nuovo indietro (77-81 2’48”). Nonostante ogni tentativo di ribaltare la partita venga frustrato, i ragazzi di coach Trullo trovano un’altra momentanea parità dopo la tripla di Mastellari dall’angolo su assist di Moreno (84-84 a me di 1′ dalla fine della contesa). Boniciolli decide di far fallo per avere l’ultimo possesso. La sua scelta paga: Roderick fa 1/2 dalla lunetta, mentre Mancinelli segna nel traffico. 85-86 con 13″ sul cronometro. Palla in mano Bondi. Azione ben costruita ma Cortese sbaglia il tiro. E’ l’azione che fa calare il sipario su una partita intensa, che però sorride a Bologna.

Bondi Ferrara – Kontatto Bologna 85-87
Parziali: (21-18); (38-43); (64-66)

Bondi Ferrara: Soloperto, Mastellari 11, Ardizzoni ne, Zani ne, Mastrangelo ne, Cortese 21, Bowers 20, Moreno 8, Pellegrino 9, Roderick 16, Ibarra. All. Trullo.
Kontatto Bologna: Nikolic 14, Mancinelli 16, Candi 9, Ruzzier, Campogrande, Montano 9, Gandini 1, Raucci 7, Knox 22, Italiano 9, Di Poce ne, Costanzelli ne. All. Boniciolli.

Arbitri: Moretti, Maschio, Pierantozzi.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0