Il punto completo sull’infermeria: Cremonesi rientra in gruppo, portieri in via di recupero

Dopo la domenica di riposo la SPAL è tornata a lavorare in via Copparo con diverse situazioni da valutare. In primo piano Gasparetto e Mora: il primo fuori nell’immediato pre-partita di SPAL-Latina, il secondo uscito malconcio nel corso della sfida del Paolo Mazza. Per il difensore si parla di una piccola contrattura al retto femorale, ma sembra esserci ottimismo su un recupero già all’interno di questa settimana. Per lui allenamento differenziato. Mora invece è rimasto fermo e sosterrà degli esami strumentali nella giornata di martedì per valutare meglio l’entità della botta ricevuta a un ginocchio. Tra gli assenti di giornata anche Schiattarella, fermo precauzionalmente per un lieve affaticamento. Buone notizie arrivano da Cremonesi e Schiavon, rientrati completamente in gruppo. Il loro impiego è comunque da escludere nel match di Cittadella. Capitolo portieri: Branduani e Marchegiani si sono allenati regolarmente, mentre Meret ha proseguito col lavoro differenziato in vista di un’ulteriore radiografia venerdì.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0