Il weekend dei giovani spallini in prestito: Bevilacqua segna un gol da Campioni, male Bellemo

Questa settimana, la copertina dei giovani in prestito la guadagna Bevilacqua che, col Sant’Agostino, espugna il “Todoli” di Milano Marittima, casa del Cervia del reality “Campioni” con un gran gol nel finale di partita. Seveso compie un paio di interventi da urlo, ma deve capitolare su rigore. Miotto insegue la vetta col Delta, male Bellemo con un Fano in crisi.

LEGA PRO

FRANCESCO POSOCCO (Santarcangelo, 17 presenze, 1226’ minuti giocati) – I romagnoli escono a testa alta dalla sconfitta del “Tardini” con il Parma (1-0). Mister Marcolini lancia Florio, l’ultimo arrivato dalla Lucchese via Ascoli. Panchina per l’esterno di proprietà spallina.

ALESSANDRO BELLEMO (Alma Fano Juventus, 21 presenze, 1759’ minuti giocati) e LORENZO CAPEZZANI – Il Fano cade in casa contro l’Albinoleffe (0-2). L’esordio dell’ex spallino Fioretti in maglia granata dura un quarto d’ora prima di beccarsi un’espulsione. Ancora panchina per l’ex portiere biancazzurro Menegatti. Capezzani siede in panchina, mentre Bellemo non riesce ad incidere. Per Tuttolegapro.com la mediana marchigiana finisce nei flop “centrocampo impreciso a partire da Bellemo”. Al 48’sfiora l’autorete deviando una punizione, ma a salvarlo c’è il palo. La sconfitta costa la panchina a mister Cusatis, arriva Cuttone.

Serie D

ANGELO PANATTI (Pro Sesto, 10 presenze, 305’ minuti giocati, 1 gol) – La Pro Sesto supera col minimo sforzo il Chieri (1-0) davanti all’ex milanista Paolo Maldini, il figlio Christian giocherà con i biancoblu. Decide Cristofoli al 25’ della ripresa, da poco aveva lasciato il campo il centrocampista lanciato nell’undici titolare da mister Delpiano. Lascia il campo al 59’ per far posto a Brambilla.

ANDREA SEVESO (Levico Terme, 2 presenza, 180’ minuti giocati, 3 gol al passivo) – L’estremo difensore è tra i protagonisti nel pareggio col Dro (1-1). Derby intenso, Seveso disinnesca in corner una punizione di Daldano, poi alla mezz’ora si esalta su Binatti con un intervento prodigioso. Crolla solo dagli undici metri con Amassoka che firma il pari su rigore.

CORRADO CONCAS (Tamai, 2 presenza, 138’minuti giocati)- Le furie rosse sbandano contro l’Este (3-1). Novanta minuti di sostanza del centrocampista spallino non bastano.

ALESSIO RIGON (Vigontina San Paolo, 12 presenze, 556’ minuti giocati) – La Vigontina pareggia con l’Arzignano (1-1). Panchina per Rigon.

ALESSANDRO MIOTTO (Delta Rovigo, 18 presenze, 1518’ minuti giocati, 1 gol) – In attesa di recuperare la sfida con l’Imolese, i rodigini superano il Castelvetro di Cozzolino (assente per squalifica) e Nodari, ex spallini. Il biondo centrocampista esce al 69’ per De Anna. Scheggia la traversa con un piazzato al 14’, poi al 45’ si vede respingere un rasoterra insidioso da Tebaglio.

THOMAS DALLA VEDOVA (Eclisse Careni Pievigina, 19 presenze, 1608’ minuti giocati)- L’Eclisse rimedia un pari con il Vigasio (1-1) degli ex spallini Scarpi e Lauricella. Assente Dalla Vedova.

ENRICO SARTO (Alfonsine, 1 presenza, 5’ minuti giocati), NICHOLAS DI DOMENICO (1 presenza, 3’ minuti giocati) – L’Alfonsine viene sconfitta dalla vicecapolista Vis Pesaro (1-0) allenata dall’ex mister della Spal David Sassarini, che in terra marchigiana sta riscuotendo molti consensi. Con lui in squadra anche Falomi, passato da Ferrara. Panchina per Sarto nei ravennati, mentre è assente Di Domenico.

ANDREA FARINA (Virtus Castelfranco, 7 presenze, 576’ minuti giocati)- Amara sconfitta con la Pianese per la Virtus Castelfranco (2-1) ed ora la corsa salvezza si complica sul serio. Assente Farina.

ECCELLENZA

MATTEO AMBROSINI (Sant’Agostino, 17 presenze, 1480’ minuti giocati), DIEGO BEVILACQUA (14 presenze, 762’ minuti giocati, 2 gol) – Partita dalle forti emozioni in casa del Cervia per i ramarri (2-4) e successo che porta a nove le lunghezze dalla zona calda della retrocessione. Partita da titolare per Ambrosini. Bevilacqua rileva Manfredini nell’intervallo e con un gran gol dalla distanza firma il definitivo 2-4 all’82’ chiudendo definitivamente l’incontro. E’ la seconda rete per l’ex giocatore della Berretti spallina.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0