Influenza smaltita, Antenucci c’è, Giani invece dà forfait. Emergenza in difesa per l’Hellas

L’ultimo allenamento di rifinitura prima della partenza per Verona ha dato segnali positivi soprattutto per quanto riguarda Mirco Antenucci. L’attaccante molisano ha vissuto una settimana un po’ travagliata a causa dell’influenza, ma è stato ritenuto arruolabile dallo staff tecnico. Resta da capire se verrà impiegato anche se non al meglio delle condizioni. Niente da fare invece per il capitano Nicolas Giani, ancora alle prese con un fastidioso problema alla caviglia sinistra.
Per il resto la formazione dovrebbe assomigliare molto a quella vista sabato scorso a Chiavari. Occhio ai diffidati in chiave Perugia: ce ne sono tre, tutti importanti.

SPAL – convocati e probabile formazione
PORTIERI: Marchegiani, Meret, Poluzzi.
DIFENSORI: Bonifazi, Cremonesi, Gasparetto, Silvestri, Vicari.
CENTROCAMPISTI: Arini, Castagnetti, Costa, Del Grosso, Ghiglione, Lazzari, Mora, Pontisso, Schiattarella, Schiavon.
ATTACCANTI: Antenucci, Costantini, Finotto, Floccari, Zigoni.

INDISPONIBILI: Giani.
SQUALIFICATI: nessuno.
DIFFIDATI: Lazzari, Mora, Zigoni.

Probabile formazione (352): Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; Lazzari, Schiattarella, Arini (Castagnetti), Mora, Costa; Antenucci (Zigoni), Floccari.

QUI VERONA
L’Hellas che in casa ha perso solo una volta in stagione (0-4 col Novara) è alle prese con un’infermeria particolarmente affollata: oltre alle assenze di Cherubin, Romulo, Valoti (segnò una doppietta all’andata), Gomez e Siligardi c’è da registrare anche il forfait della vigilia di Pisano. Pecchia quindi dovrà adattare la difesa, facendo debuttare Ferrari, arrivato a gennaio e mai schierato finora. In avanti torna Pazzini (era assente per squalifica ad Avellino), dietro di lui agirà il trio Zaccagni-Bessa-Luppi.

Probabile formazione (4231): Nicolas, Ferrari A., Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Fossati, Zuculini B.; Zaccagni, Bessa, Luppi; Pazzini.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0