Semplici si sbilancia: Vittoria importantissima, ora conta la mentalità. Calori: Ho visto due partite

Terza vittoria consecutiva per la Spal, che allunga a più 5 sul Frosinone e più 8 sul Verona, in attesa di vedere cosa succederà oggi pomeriggio sui campi delle sue dirette inseguitrici, impegnate rispettivamente con Novara e Cittadella. Nonostante ai ferraresi sia servito più tempo del solito per iniziare a carburare, un incontenibile Antenucci ha trascinato i biancazzurri alla conquista di tre punti pesantissimi, strappati a un Trapani grintoso e ordinato, capace di aggiudicarsi il primo tempo al “Paolo Mazza”. A fine partita, come sempre, abbiamo raccolto le impressioni a caldo dei due allenatori.

LEONARDO SEMPLICI

“Abbiamo giocato una grande partita, dimostrando di voler vincere a tutti i costi. Sicuramente il Trapani è stato più bravo rispetto a noi nel primo tempo, legittimando tutti i punti che ha conquistato in questo ultimo periodo. Dopo l’intervallo abbiamo reagito, abbiamo giocato come sappiamo fare, mettendo in pratica le nostre qualità  e siamo riusciti a vincere contro una squadra forte, che ci ha messo in difficoltà. Non dico che fosse decisiva questa partita, ma era molto importante e per questo ringrazio i miei ragazzi che stanno dimostrando giorno dopo giorno un carattere da grande squadra, che sta facendo la differenza in questo finale di campionato. Non faccio mai nomi, ma oggi voglio elogiare la prestazione di Antenucci, che oltre ad aver segnato due reti bellissime si è caricato di responsabilità. Faccio i complimenti a tutti, perché se giochiamo in questo modo possiamo mettere in difficoltà chiunque, indipendentemente dalla bravura dell’avversario. In questo finale di campionato, oltre all’aspetto tecnico-tattico, conta davvero tanto quello mentale, e noi dobbiamo pensare al nostro percorso e a quello che vogliamo andare a prenderci, con tutte le nostre forze”.

ALESSANDRO CALORI

“Ho visto due partite. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, chiudendoci e creando il vantaggio. Nel secondo i padroni di casa hanno reagito, dimostrando di meritarsi il primo posto in classifica. Sono contento della prestazione dei miei ragazzi, anche se quando si perde, soprattutto nel nostro caso, dispiace perché avremmo bisogno di punti. È un peccato perché credo che  il Trapani abbia dimostrato la volontà di giocarsela con la prima in classifica, cercando di fare propria la partita. Nel secondo tempo siamo un po’ arretrati, non abbiamo corso grossi rischi, ma poi sull’1 a 1 abbiamo commesso un’ingenuità e ci siamo trovati in svantaggio. Penso che la Spal sia la squadra più avvantaggiata tra le concorrenti alla promozione diretta, poiché è la più libera dal punto di vista psicologico, nessuno a inizio anno pensava di vedere questa grande cavalcata da parte dei biancazzurri. Penso che il Verona abbia l’organico migliore di tutti, ma sta soffrendo una pressione maggiore”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0