Un sogno ancora difficile da inquadrare, Giani: Fatichiamo a capire cosa stiamo realizzando

Col Cittadella è arrivato un 2-1 dal sapore di impresa ed a sbloccare il risultato con una delle sue incornate non poteva che essere Nicolas Giani, che si presenta in sala stampa con un sorriso difficile da trattenere: “Se ho mai segnato quattro gol in un campionato? No, e sicuramente questo è il più pesante. Sui calci d’angolo prepariamo tanti schemi e per noi difensori è una grande soddisfazione segnare. Poi spesso raddrizziamo partite storte grazie ai calci piazzati”. Sul progetto SPAL: “Non mi è pesato scendere di due categorie perché credevo nelle potenzialità di questa piazza. Adesso fatichiamo anche noi a capire che cosa sta accadendo, ma è bello vivere questo momento con la città intera. Noi siamo sereni, giochiamo partita per partita sapendo bene quali sono le nostre potenzialità e dando il giusto peso ai punti in palio, ora più importanti dell’aspetto tattico. Nel primo tempo abbiamo sofferto, ma sapevamo che nella ripresa avremmo dato sfogo alle energie rimaste. Peccato per il gol annullato, avrebbe chiuso la partita, ma nel finale abbiamo dimostrato a tutti di essere compatti”.

Grandi emozioni anche per Gianmarco Zigoni, arrivato a quota nove gol, ma questo può essere quello decisivo nella corsa alla Serie A: “Ci tenevo a segnare sotto la Ovest, era da un po’ di tempo che non segnavo partendo da titolare. Paragoni con mio padre non ne faccio, l’importante è che la SPAL raggiunga l’obiettivo, con o senza i miei gol. Oggi abbiamo raggiunto una vittoria importantissima dopo aver sofferto un tempo intero. Alla fine è venuto fuori il nostro orgoglio che ci avvicina ad un incredibile traguardo”. Sul gol annullato a Cremonesi, proprio per un presunto tocco di Zigoni che ha messo in fuorigioco il compagno: “L’assistente dell’arbitro era indeciso sulla decisione da prendere, ma se hanno deciso così vuol dire che hanno pensato fosse giusto così. Mi è sembrato strano, avevamo già finito di esultare da un pezzo. Però va bene così. Il mio gol? E’ stata un’ottima azione corale. Sono felice del mio bottino stagionale. A inizio stagione credevo di giocare un po’ di più ma alla fine tutti hanno dato il loro contributo. Adesso serriamo le fila, ogni singolo punto è vitale e oggi sarebbe andato bene anche uno 0-0”.

0