Ritorno sfortunato per Floccari, Semplici a Telestense parla di un altro possibile infortunio

Il ritorno da La Spezia potrebbe riservare una punta di amarezza alla SPAL: stando a quanto dichiarato da mister Semplici in un’intervista rilasciata in mixed zone ad Alessandro Sovrani di Telestense, potrebbero esserci di nuovo problemi fisici per Sergio Floccari. L’attaccante è tornato in azione a 22 giorni dall’infortunio, entrando poco dopo il quarto d’ora nella sfida del “Picco”, uscendo – almeno apparentemente – senza dare segnali di sofferenza. Queste le parole del tecnico: “Floccari mi sa che ha avuto un problema, lo analizzeremo bene domani. E’ brutta notizia, ma aspettiamo a dire quello che sarà”. Semplici ha anche risposto “No, purtroppo no” quando gli è stato chiesto se si tratta di una ricaduta del precedente infortunio. In precedenza l’attaccante spallino si era procurato una distrazione di primo grado del flessore della gamba sinistra. Le prime indiscrezioni parlano di un risentimento muscolare. Come da prassi, nei prossimi giorni lo staff medico eseguirà controlli dettagliati per stabilire di cosa si tratta.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0