Antenucci-SPAL, trattativa confermata: si parla di allungamento del contratto fino al 2019

Il matrimonio tra la SPAL e Mirco Antenucci è destinato a durare ancora un po’. Non che la permanenza a Ferrara del bomber molisano sia mai stata in discussione, ma in quest’ultimo periodo più di qualche squadra in cadetteria (tra cui il Pescara appena retrocesso dalla serie A) ha voluto fare un sondaggio per capire eventuali margini di manovra. Che evidentemente non ci sono, visto che arrivano conferme concrete dei contatti tra l’agente del giocatore – Silvio Pagliari – e il dg spallino Vagnati per il rinnovo di contratto. Non si è ancora alle firme, ma la sensazione è che il percorso imboccato sia quello giusto. L’attuale accordo tra la SPAL e Antenucci ha scadenza 2018, ma si sta discutendo di un prolungamento al 2019 con relativo adeguamento dell’ingaggio per rinsaldare ulteriormente il rapporto. D’altra parte, al netto dei gol – tanti, 18 in 37 apparizioni – il bomber di Roccavivara ha spesso ribadito di aver trovato in Ferrara e nella SPAL un ambiente ideale per questa fase della sua carriera.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0