Dopo il Guerin, anche la Gazzetta battezza la SPAL come potenziale squadra da retrocessione

Un anno fa provvide il Guerin Sportivo a pungolare l’orgoglio dei tifosi spallini piazzando la SPAL in fondo alla griglia di partenza della serie B, quest’anno tocca invece a “La Gazzetta dello Sport“, che nell’edizione cartacea del 18 agosto colloca la squadra di mister Semplici tra le candidate alla retrocessione. Considerato il precedente, conviene considerarlo un buon auspicio.

Sulla rosea si spiega che la potenziale classifica della serie A 2017-2018 è frutto di una consultazione interna tra tutti i giornalisti della Gazzetta: “L’anno scorso azzeccammo i primi due della classifica, ma fummo traditi dall’Inter, data sul podio, e sorpresissimi dal’Atalanta, che nei pronostici non era andata oltre il tredicesimo posto. Abbastanza esatte le previsioni sulla retrocessione e sul Milan, accreditato di un quinto posto e alla fine piazzato al sesto”.

Le firme della Gazzetta mettono la SPAL come potenziale 18^ classifica, davanti a Crotone e Benevento e subito dopo l’Hellas Verona che quindi sarebbe la prima delle salve. “Un anno fa – si spiega nell’articolo – la redazione aveva bocciato Crotone, Pescara e Palermo, con l’Empoli salvo ma quart’ultimo: ancora una volta un pronostico azzeccato, se non fosse stato per il fantastico rush finale del Crotone. L’impresa della squadra di Nicola dimostra che nulla è finito fino a che non finisce il campionato: nel dubbio, suggeriamo anche ai tifosi di questi club di tenersi stretto un cornetto in casa. Non si sa mai”.

Il ranking de La Gazzetta dello Sport:
1 – Napoli
2 – Juventus
3 – Inter
4 – Milan
5 – Roma
6 – Lazio
7 – Torino
8 – Fiorentina
9 – Atalanta
10 – Sampdoria
11 – Cagliari
12 – Sassuolo
13 – Udinese
14 – Chievo
15 – Genoa
16 – Bologna
17 – Hellas Verona
18 – SPAL
19 – Crotone
20 – Benevento

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0