Da Bulgarelli complimenti alla Fortitudo. Martelossi si sfoga: Danneggiati dall’arbitraggio

Dopo la sconfitta con la Fortitudo, arrivata in una partita molto intensa, le dichiarazioni dei protagonisti non sono state da meno. In particolare coach Martellossi non si è risparmiato nei giudizi verso l’arbitraggio di questa sera.

Fabio Bulgarelli
“Sono soddisfatto per la serata, voglio fare i complimenti al mio staff, è un evento particolare e un piacere ricevere la Fortitudo. Sono contendo della reazione dei giocatori, siamo rimasti sempre in partita, è stata una buona prestazione, magari bisogna fare un po’ di tiri liberi perché abbiamo lasciato qualche punto dalla lunetta. Voglio fare i complimenti a Mancinelli perché il vero fenomeno è stato lui questa sera. Se ci confrontiamo con una formazione come questa noi siamo corti, ma rispetto alle squadre del nostro livello direi di no, paghiamo la luxury tax, quindi non siamo così corti, anche se stiamo cercando un giovane. A Mantova sicuramente dobbiamo superare un periodo difficile, sono state e saranno tutte partite complicate, dobbiamo giocare gara dopo gara e il prossimo derby sarà molto sentito. Sono contento che sia andato tutto bene per quanto riguarda lo spettacolo, ringrazio sia i tifosi bolognesi che quelli ferraresi. “

Alberto Martelossi
“Diciamo che il primo passo è stato fatto: giocare una partita vera contro una squadra vera, anzi due squadre. Rimane ovviamente l’amaro in bocca per le percentuali ai liberi e da dietro l’arco, spero che lavorando si possa migliorare. In questa partita la differenza è stata nei dettagli, la Fortitudo è stata brava nei momenti decisivi, noi un po’ meno: il nostro miglioramento in futuro passa proprio per la freddezza in questi frangenti. Non siamo nelle condizioni di poter lavorare al 100% negli allenamenti, spero che la prossima settimana vada un po’ in crescendo.
Mercato? Io devo analizzare le partite, non parlo di eventuali nuovi innesti: è evidente che dobbiamo lavorare insieme e anche più degli altri perché la squadra è molto eterogenea, spero che la salute ci dia una mano. La squadra ha saputo reagire nei momenti difficili, vogliamo continuare su questa falsariga tutte le settimane: la prossima sarà una partita difficile, ma la nostra qualità dovrà crescere in modo esponenziale in tutti i dettagli. Sbaglieremo anche nelle prossime partite, ma dobbiamo sbagliare sempre meno. Permettetemi di dire un’ultima cosa: gli arbitri devono conoscere i giocatori prima del regolamento, penso che oggi ci siano stati dei fischi al contrario per poca conoscenza degli uomini in campo. Ho allenato sia Amici che Bryan, il secondo non riusciva a muoversi nel pitturato perché faceva sempre fallo in attacco e stasera non gli è mai stato fischiato nulla. Hall è stato il miglior rimbalzista offensivo dell’anno scorso e gli sono stati fischiati contatti assurdi a rimbalzo. Gli arbitri devono allenarsi come noi per gestire dei professionisti, non può esistere una situazione di questo genere. Non basta migliorare i dettagli, deve cambiare il trattamento arbitrale, anche se noi dobbiamo evitare di innervosirci in qualsiasi situazione. Però non posso dire che la mia squadra abbia perso solo a causa dell’arbitraggio”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0