Montalbano non fa prigionieri: Krifi battuta 3-0, granata verso il derby a meno otto

I timori della vigilia erano fondati: la Krifi Caffè 4 Torri Volley, viene nettamente sconfitta dalla Medea Montalbano di Macerata e scivola così a otto punti di distanza dalla vetta del girone. Il 3-0 conquistato sabato sera ha consentito ai padroni di casa di condividere per un’altra settimana la testa della classifica con il Sa.Ma Portomaggiore.

Formazione titolare abbastanza prevedibile, dati gli infortuni che hanno decimato i granata: dentro Bernard e Bragatto, Bortolato e Fontana, Casaro, Biondi e Poli. Macerata parte subito con aggressività e si porta in vantaggio sul punteggio. Coach Martinelli chiama il tempo sull’11-7 per i padroni di casa e prova a scuotere gli animi dei suoi, che reagiscono e tornano ad avvicinarsi. Macerata riesce però a mantenere un vantaggio di un paio di punti per buona parte del set: Ferrara tenta il sorpasso solamente su finale, ma senza riuscire a fare risultato. Il set termina 25-23 per Montalbano.

Cambio di ritmo radicale durante il secondo set: Montalbano prende il comando e si porta velocemente in vantaggio su Ferrara. I granata perdono fiducia e non riescono a finalizzare gli scambi: Gianluca Biondi fa affidamento su Nicolò Casaro, che però viene marcato stretto a muro e non riesce a trovare spazio in attacco. Coach Martinelli cerca una soluzione inserendo al suo posto Simone Grazzi, ma la sostituzione non sortisce l’effetto desiderato: sul secondo time out i ferraresi sono in netto svantaggio (18-9). Il secondo parziale termina sul 25-15 per i padroni di casa.

L’ultima occasione di rimonta per Ferrara sfuma lentamente nel corso del terzo set. Buona partenza per la Krifi con Bragatto, Ballerio e Fontana (autore di una buona partita sia in attacco che in ricezione) che tengono in vantaggio la squadra per la prima metà del parziale, ma Montalbano recupera rapidamente. Coach Martinelli cerca ridare linfa alla squadra inserendo Ballerio per Bortolato che fatica leggermente, ma Montalbano prende il volo sul finale. L’ultima occasione, fornita da un attacco di capitan Matteo Bernard sul 22-22, viene bruciata dai suoi compagni con un errore in battuta ed una rigiocata finita a fondo campo. Il terzo set termina 25-23 per Macerata.

Medea Montalbano Macerata-Krifi Caffè 4 Torri Volley 3-0
Risultati parziali: 25-23, 25-15, 25-23.
Tabellino:
Biondi 1, Fontana 12, Bortolato 1, Ballerio 1, Grazzi 1, Bragatto 9, Bernard 4, Casaro 15, Poli (L).

Post Partita
“Niente di strano, Macerata è un campo difficile e noi non eravamo nelle condizioni di affrontarla come avremmo voluto, – esordisce coach Martinelli – senza nulla togliere a Gianluca Biondi che ha giocato una partita discreta, togliere agli avversari il bagaglio di esperienza di Vanini è stato un regalo vero e proprio. Gianluca ha scelto di appoggiarsi prevalentemente a Casaro, che però era ben coperto a muro. Abbiamo ricevuto discretamente, ma faticato molto a liberarci del muro e della difesa avversari. Fontana è stato l’unica eccezione: per il primo set e mezzo è passato con regolarità sulla rete, ma gli altri hanno faticato. Ci siamo presi dei rischi in battuta ed abbiamo commesso qualche errore di troppo, ma abbiamo dovuto giocare quasi fuori giri per provare a tenere testa agli avversari”. Martinelli conclude con uno sguardo al prossimo match: “Ora cercheremo di accantonare velocemente questa sconfitta tirando una riga e pensando alla prossima. Speriamo di recuperare qualcuno dei ragazzi infortunati per poterci allenare con maggiore intensità e recuperare a livello morale e fisico durante la prossima settimana. Portomaggiore ci dovrebbe portare nuove energie ed intensità: non è solo una partita contro la prima in classifica, è anche un derby”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0