La Krifi ritrova lo slancio contro Pineto: vittoria netta, ora la partita della verità contro Forlì

Obiettivo raggiunto per la Krifi Caffè, che nel pomeriggio di domenica ha guadagnato punti e risultato battendo la BlueItaly Pineto in soli tre set. I granata, nonostante una prestazione non eccellente, hanno arginato gli attacchi di Porcinari e compagni trovando qualche soluzione in più in difesa e conquistando così la vittoria.

Coach Martinelli schiera Vanini, Fontana, Bortolato, Smanio, Bernard, Casaro e Poli. Pineto si porta subito in vantaggio, ma la Krifi recupera agevolmente con una tripletta in attacco di Federico Fontana (top scorer di giornata assieme a Nicolò Casaro). Dopo alcuni scambi equilibrati Ferrara prende le distanze, costringendo la BlueItaly a chiamare il time out discrezionale sul 14-9. Al rientro è ancora una volta Fontana a fare la differenza, ma un paio di servizi in rete ed alcuni errori gratuiti dei granata riportano a galla Pineto. Dopo un time out Marco Martinelli opta per l’ingresso in campo di Marco Bragatto a sostituire Matteo Bernard. Nel finale arriva anche il doppio cambio, che però risulta inutile: chiude Pineto con un fallo, lasciando il primo set a Ferrara sul 25-21.

Nel secondo set è la Krifi a portarsi subito in vantaggio sul punteggio, tracciata da un attacco ed un ace di Casaro. Pineto prova a recuperare con un primo tempo dal centro, ma i ferraresi tengono testa agli avversari. Il set procede punto a punto, ma la Krifi mantiene sempre la distanza di sicurezza. Il risultato si sblocca sul finale, quando Matteo Bernard sfodera un paio di muri ed un attacco su primo tocco che portano Ferrara in avanti di cinque punti. Poco dopo va in archivio anche il secondo set, con un bagher di Federico poli che porta il risultato sul 25-19.

La musica non cambia nemmeno nel terzo set: Ferrara passa subito in vantaggio, mentre Pineto è costretta a rincorrere. Porcinari e Bulfon vengono serviti regolarmente da Catone, ma il muro della 4 Torri tiene bene. Pineto prova a rifarsi sotto sulla metà set, ma la Krifi allunga ancora costringendo coach Rosichini al time out sul 15-11, dopo un imprendibile ace di Vanini a causa di un rimbalzo sul nastro. Coach Martinelli sul finale lascia spazio a Ballerio, Biondi e Grazzi. Chiude poco dopo Porcinari sul 25-19, con un attacco oltre la linea dei nove metri.

La Krifi chiude la dodicesima giornata di campionato guadagnando il quarto posto in classifica, complice anche la sconfitta di Fano a Perugia. Vietato però abbassare la guardia: Montalbano, Portomaggiore e Forlì continuano a correre senza soste. Il prossimo match, proprio contro i romagnoli, chiuderà il girone di andata. Inutile dire che sarà fondamentale per capire il vero valore della squadra di coach Martinelli.

Krifi Caffè 4 Torri Volley 3 – BlueItaly Pineto 0
Tabellino:
Fontana 16, Casaro 16, Bernard 11, Bortolato 9, Vanini 2, Grazzi 1, Smanio 1, Poli 1 (L), Ballerio, Bragatto.

Post partita
Bilancio positivo per coach Martinelli, che dopo una breve analisi del match focalizza subito l’attenzione sul prossimo turno contro Forlì. “Non abbiamo perso punti né set, giocando discretamente. A parte una breve parentesi a metà del primo set, in cui ho visto i ragazzi sbagliare gratuitamente, il risultato non è mai stato messo in discussione. Il gioco avversario è risultato abbastanza leggibile, il che ci ha resi più ordinati su alcune rigiocate. La prossima settimana il compito non sarà così facile: Forlì gioca più veloce, distribuisce di più i colpi e risulta più efficace in attacco. Nelle prossime settimane dovremo fare di più in campo, se vogliamo sperare di risalire verso i primi posti. Dopo il derby, quella contro Forlì sarà la gara più importante del girone di andata. Perdere la settimana prossima significa rischiare di restare fuori dai giochi”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0