Su Cionek non è detta l’ultima parola. Vagnati: Thiago si sente bene, aspettiamo la visita

La speranza è l’ultima a morire dice il vecchio adagio ed a quanto pare lo si può applicare anche alla situazione di Thiago Cionek. Secondo Davide Vagnati – intervenuto in conferenza stampa venerdì mattina – le condizioni del difensore sono meno serie di quanto non fossero apparse nelle ore seguenti all’infortunio: “Ha preso questa botta nell’occhio che gli ha procurato un piccolo ematoma. Ha fatto una visita mercoledì sera e ci è stato detto che sarebbe stato necessario aspettare 48 ore per avere un quadro clinico più preciso della questione. Sabato mattina farà la visita oculistica, ma il ragazzo per primo sostiene di star bene e già dopo un’ora dal trauma diceva di non aver più problemi di alcun tipo. Ora attendiamo il responso e le sensazioni del ragazzo, che appunto dice di non aver subito conseguenze”.

Si tratta quindi di aspettare. Nel frattempo il ds esclude di poter tornare sul mercato degli svincolati: “No, anche perché l’unico nome appetibile è Paletta che richiederebbe una spesa per noi troppo elevata, si parla di cifre inaccessibili (oltre un milione a stagione, ndr). La società ha fatto già tanto dal punto di vista economico come conferma l’acquisto di Kurtic, il secondo più oneroso in Italia in questa finestra di mercato”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0