Under 16 in partita anche con l’uomo in meno, poi la Lazio dilaga nel finale

Anche la partita di ritorno ha confermato che tra le Under 16 di Lazio e SPAL il divario è piuttosto ampio: la partita di ritorno ha riservato un 4-1 ai biancazzurri di mister Rossi. In ottobre a campi inversi i biancocelesti si erano imposti 5-1.

Un’attenuante per la SPAL sta nelle assenze pesanti della vigilia: Vitali (presenza costante in tutte le partite) si è rotto il perone, Cuomo è indisponibile causa varicella. Viene quindi in soccorso l’U15 di mister Barella che presta due ragazzi del 2003, il difensore Maneo e l’attaccante Zannoni. L’azione che porta la Lazio in vantaggio al 35’ del primo tempo nasce da un cross, deviato di testa da Zilli al centro dell’area. I biancazzurri rimangono in partita pur senza acuti di rilievo, almeno fino in avvio di ripresa. Al 3′ Pesciallo trova la giusta parabola su calcio di punizione e firma il 2-0. Può sembrare una sentenza, ma grazie ad un’azione caparbia Bertini riesce ad accorciare le distanze poco dopo, tenendo vive le speranze della SPAL. Peccato che la giornata dei biancazzurri si complichi quando l’arbitro decide di mandare sotto la doccia Teyou a causa del secondo giallo, assegnato per una simulazione in area. La Lazio riprende in mano le operazioni grazie alla superiorità numerica, ma solo nel recupero riesce ad allargare il divario con due colpi di testa vincenti di Francia e Moschini.

Mister Rossi commenta dopo la partita: “Oggi non è andata bene anche se i ragazzi si sono impegnati. È stata una buona partita, in cui è mancato il risultato. Gli ultimi due gol sono arrivati nel recupero.” Sulle ammonizioni dei suoi ragazzi dice: “È stata una partita maschia, con il giusto carattere che può portare anche ad ammonizioni. Peccato per l’espulsione di Teyou, la doppia ammonizione non ci voleva”.

LINK: I risultati della 18^ giornata nel girone B e la classifica.

LAZIO-SPAL 4-1 (p.t. 1-0)

LAZIO: Caruso, Battistelli, De Santis, Darini, Pica, Bertini, Broso (dal 37’ s.t. Moschini), Pesciallo (dal 33’ s.t. Francia), Zilli, Orlandi (dal 17’ s.t. Tempestilli), Russo. A disp.: Di Fusco, Gioia, Pingitore, La Cava, Harras, Picchi. All.: Fratini.
SPAL: Galeotti, Stabellini (dal 8’ s.t. Maneo), Yabre, Fregnani (dal 8’ s.t. Perinelli), Sandri (dal 1’ s.t. Pasqualino), Ficara, Bertini (dal 30’ s.t. Simeoni), Cuoghi (dal 28’ s.t. Zannoni), Cusumano, Teyou, Errichiello. A disp.: Maksymowicz, Benini, Randi. All.: Rossi.

ARBITRO: Ancora di Roma 1; assistenti: Crescenza di Viterbo e Shafik di Ciampino.
RETI: al 35’ p.t. Zilli (L), al 3’ s.t. Pesciallo (L), al 10’ s.t. Bertini (S), al 43’ s.t. Francia (L), al 44’ s.t. Moschini (L).
AMMONITI: al 38’ p.t. Pesciallo (L), Teyou (S), al 16’ s.t. Yabre (S), al 23’ s.t. Teyou (S), al 42’ s.t. Pasqualino (S), al 44’ s.t. Francia (L).
NOTE: al 23’ s.t. espulso Teyou (S) per doppia ammonizione.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0