Russo castiga il Brescia, playoff quasi in cassaforte. Cottafava: Dipende tutto da noi

Archiviato il pareggio casalingo contro la Cremonese maturato prima della pausa, i biancazzurri raggiungono il “Campo Sportivo Comunale” di Chiari (BS) per incontrare il Brescia con un solo obiettivo: aggiungere altri tre punti nella lotta ai playoff di Primavera 2. Mister Cottafava risponde al 4-3-1-2 di Baronio con una formazione ritoccata a causa delle diverse assenze e schiera un 3-5-2 con Vitale davanti alla difesa, Martina e Russo sulle corsie e la coppia Clement-Barbosa in attacco.

Le pessime condizioni del campo ed il caldo non aiutano lo spettacolo e la partita è molto combattuta sin dal primo tempo, privo di gol ma pieno di occasioni. Il Brescia si avvicina alla porta spallina sfruttando i corner, mentre i ferraresi entrano in area di rigore grazie alle incursioni di Martina e sfiorano il vantaggio con un tiro potente di Ljubic. Nella ripresa la SPAL alza il pressing, induce in errore i lombardi e si procura il match-point. Al 25’ Botti prova a dribblare Russo ma l’esterno spallino gli soffia il pallone e lo appoggia nella porta completamente vuota, portando in avanti la sua squadra. Il vantaggio dà sicurezza ai ragazzi di mister Cottafava, che non perdono mai la concentrazione e difendono il risultato fino alla fine. Dopo cinque lunghissimi minuti di recupero Bitonti fischia tre volte e manda tutti sotto la doccia col risultato fisso sull’1-0 per la SPAL, che porta a Ferrara tre punti pesantissimi nella rincorsa ai playoff.

A giochi fatti l’allenatore biancazzurro ci lascia la sua opinione: “Io ho sempre detto che stavamo migliorando sia dal punto di vista psicologico che tecnico-tattico ed i risultati ci stanno aiutando tanto. Oggi ci ha premiato la voglia di vincere e quest’approccio offensivo su cui lavoriamo da gennaio, questo è il nostro spirito. Mi sento di ringraziare tutti i ragazzi perché oggi i meriti non si limitano ai titolari ed anche chi non è sceso in campo ha dato il suo: ho apprezzato tantissimo la partecipazione di tutti e la risposta della squadra nonostante qualche assenza importante. Quest’atteggiamento sarà indispensabile nella corsa playoff, perché rappresentano un obiettivo concreto ed ora la palla ce l’abbiamo in mano noi”.

LINK: I risultati della 23^ giornata nel girone A di Primavera 2 e la classifica.

BRESCIA-SPAL 0-1 (p.t. 0-0)

BRESCIA (3-4-1-2): Botti; Gregorio, Magri, Viviani; Carminati, Pellegrini (dal 42′ s.t. Zimta), Venturelli (dal 44′ p.t. Guerini), Barezzani; Zambelli (dal 30′ s.t. Ebui); Muzzi, Baronio. A disp.: Luna, Fiorentino, Scalvini, Avesani, Guerini, Zimta, Ghezzi. All.: Baronio.
SPAL (3-5-2): Seri; Boccafoglia, Scarparo, Coulange; Russo, De Angeles (dal 47′ s.t. Parolin), Vitale (dall’11’ s.t. Cantelli), Ljubic, Martina; Clement, Gabriel Barbosa (dal 29′ s.t. Petrovic). A disp.: Balboni, Aguiari, Marzocchi, Cantelli, Sare, Cuomo, Petrovic, Parolin, Palermo. All.: Cottafava.

ARBITRO: sig.Bitonti di Bologna; assistenti: Moro di Schio e Zeviani di Legnago.
RETI: Russo (S) al 30’ s.t.
AMMONIZIONI: Viviani (B), Russo (S), Ljubic (S).
NOTE: campo in erba, cielo sereno, temperatura molto calda. Recupero: 1’ p.t., 5’ s.t.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0