L’ottimismo di Mattioli: Rimarremo in serie A, dalla squadra solo sensazioni positive

A margine della conferenza stampa di presentazione dei progetti futuri per il “Paolo Mazza”, Walter Mattioli ha anche fatto il punto a 48 ore dal delicato confronto di domenica tra Hellas Verona e SPAL. Il presidente si è definito ottimista sulle sorti della gara con gli scaligeri e molto soddisfatto del comportamento dei giocatori biancazzurri in questa delicata settimana di allenamento. Mattioli non ha alcun tipo di dubbio , la SPAL l’anno prossimo giocherà in serie A: “Lavoreremo tutta estate perché la SPAL si salverà. Io già di mio sono una persona ottimista, ma sono sicuro che Ferrara rimarrà nella massima serie, perché vedo un gruppo determinato e compatto, che vuole ottenere dei risultati. I ragazzi lavorano quotidianamente con impegno e sono convinti del tipo di partita che andranno a giocare. Sono fiducioso nei confronti della prestazione che faranno, anche perché se le prossime due gare non saranno alla nostra portata vorrà dire che la SPAL merita la serie B. C’è qualche acciaccato, ci sono alcuni giocatori che stanno risentendo di vecchi infortuni come Costa e Schiattarella, ma si stanno tutti allenando in gruppo e vogliono essere presenti a Verona. È bellissimo vedere Schiattarella che in allenamento stringe i denti e corre anche se sente male, per un presidente è un grande motivo di orgoglio. Vicari e Cionek saranno sicuramente della partita e per quanto riguarda Antenucci il responso definitivo arriverà domani con l’ultima visita, ma anche lui vuole esserci a tutti i costi, quindi se non dovesse partire tra i titolari sicuramente scenderà in campo a partita in corso”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0