Come arrivare al Dall’Ara e dove parcheggiare: le informazioni essenziali verso SPAL-Parma

Domenica più di qualcuno si sentirà un pesce fuor d’acqua a Bologna, quindi la SPAL ha pubblicato sul proprio sito ufficiale le indicazioni per raggiungere più o meno agevolmente lo stadio Dall’Ara e parcheggiare i propri mezzi in prossimità dell’impianto.

I parcheggi dedicati per i tifosi biancazzurri sono quelli della Certosa e della vicina via Gandhi.

Da questo punto sarà possibile raggiungere a piedi lo stadio Dall’Ara, proseguendo per via Certosa fino a Piazza della Pace, dove si potrà accedere al settore distinti dedicato ai tifosi della SPAL.
Queste le indicazioni stradale fornite dalla società:

Dall’autostrada A13 prendere l’uscita Bologna Arcoveggio, entrare in tangenziale in direzione Casalecchio di Reno e prendere l’uscita n. 5. Successivamente, alla rotonda Antonio Lecchi, prendere la seconda uscita e proseguire su via C. Colombo. Alla rotonda Arnaldo Forni, prendere la seconda uscita e proseguire su via M. Polo. Proseguire sempre dritto fino alla rotonda Pietro Bubani, prendere la seconda uscita e proseguire fino alla rotonda Tommasina Guidi. Prendere la terza uscita e proseguire per circa 200 metri fino alla rotonda successiva (35° Reggimento Panteria Pistoia). Svoltare a destra e proseguire lungo la via principale, oltrepassare il sottopasso e proseguire dritto fino alla rotonda Luciano Romagnoli. Prendere la terza uscita e seguire le indicazioni per i parcheggi della Certosa e di via Gandhi.

Nella giornata di domenica 26 agosto sarà attiva per la vendita dei settori disponibili solo ed esclusivamente la biglietteria in Piazza della Pace, dalle ore 16 alle ore 18:45. Alle 19 di venerdì i biglietti venduti erano 4.136, di cui 630 ospiti.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0