Made in Lazio. Bonifazi: I debutti mi portano bene. Vicari: La fascia da capitano? Un orgoglio

Dopo cinque partite la SPAL è tornata a chiudere la porta a doppia mandata, arrivando in fondo al match senza gol al passivo. Per cui non potevano che essere due difensori a passare in mixed-zone per le impressioni a caldo dopo Roma-SPAL 0-2.

FRANCESCO VICARI
“Oggi è stata una partita perfetta, giocata in modo impeccabile, quindi complimenti a tutti. Se non abbiamo preso gol è stato merito di tutta la squadra, abbiamo seguito le direttive del mister, ovvero di stare alti e con la squadra corta perché tra le linee sono fortissimi. Ci siamo riusciti, perché abbiamo fatto il nostro gioco. Per me giocare qui da capitano è un orgoglio, è il sogno di tutti i bambini. Io ho anche vestito la maglia della Roma da ragazzino e sono laziale, per cui venire qua è sempre un sogno. Il significato di questa vittoria per la SPAL? Durante la settimana abbiamo analizzato tutte le partite negative che abbiamo disputato e ci siamo accorti che di negativo c’era solo il risultato, perché noi abbiamo sempre giocato secondo le indicazioni del mister. Oggi sono stati dalla nostra parte anche gli episodi e abbiamo vinto.”

KEVIN BONIFAZI
“Il gol di oggi è stato bellissimo, perché è legato anche alla nostra vittoria. Giornata bellissima davvero, non potevo chiedere di più. Attualmente non sono al meglio della mia forma fisica, ma la mia concentrazione ha contribuito a compensare le mancanze fisiche che ho in questo momento. So di dover lavorare ancora per poter riprendere al 100%. Le idee di gioco del mister sono ben chiare e ci stanno ripagando anche con i punti, il nostro compito è quello di eseguirle, e chi è al meglio gioca. Il gol di oggi per me ha un grande significato, perché dopo aver lavorato tanto dietro le quinte a causa dei miei problemi fisici, per me è stato come riuscire a dire ‘sono tornato’. Debuttare con la maglia della SPAL pare avermi portato bene, anche in B al mio debutto feci un gol contro il Cittadella, spero che anche il prosieguo della stagione possa essere di questo tipo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0