Ultimi allenamenti per la Mobyt in vista dell’impegnativo esordio casalingo di domenica contro Lucca. La squadra prosegue nel suo processo di perfezionamento, inserendo però anche alcune situazioni che si focalizzano sulla squadra avversaria. L’allenamento segue il tipico iter che porta i giocatori fino alle prime situazioni competitive nel 3 contro 3 che fanno prendere il ritmo grazie ai numerosi contropiedi. Una volta scaldati i motori, l’attenzione si sposta su situazioni difensive peculiari dell’avversario di domenica, soprattutto la difesa sui blocchi ciechi dal lato debole. Vincenzo Pipitone viene più volte catechizzato sui movimenti offensivi e sul dover attaccare di più il canestro, ma fa anche vedere, grande esplosività e buona aggressività in difesa provocando il recupero in paio di occasioni grazie ad un ottimo scivolamento. Molto interessante vedere la diversa interpretazione data al gioco spalle a canestra tra Casadei, che gioca per aprirsi lo spazio in allontanamento o in situazioni dinamiche, e Benfatto che, data la stazza, punta più sul fisico. Il risultato è che quando i due si marcano, Benfatto finisce per dare una spallata troppo forte al romagnolo con una caduta rovinosa di entrambi. Una sana risata e si torna a correre. Fa vedere buone cose anche Mays, bravo soprattutto a costruirsi il tiro da solo sia da tre che in penetrazione.
Si passa poi alle classiche partitelle: la squadra blu è più esperta e senza americani – Ferri, Spizzichini, Casadei, Benfatto e due fuoriquota che si danno il cambio- , mentre quella bianca è più atletica e veloce -Mays, Jennings, Andreaus, Bottioni, Pipitone-. La prima partita finisce con la vittoria dei blu, mentre la seconda è preda dei bianchi. Anche la “bella” viene vinta sullo slancio dai bianchi, con Jennings e Andreaus (sua la tripla della vittoria) mattatori di giornata. Unica nota dolente la fine anticipata dell’allenamento per Infanti a causa di un dolore alla schiena, tuttavia la sua presenza non dovrebbe essere in dubbio per domenica.

A fine allenamento si vede anche il presidente Fabio Bulgarelli, salutato dall’applauso dei ragazzi, venuto a far sentir l’appoggio della società alla squadra in vista dell’esordio in campionato. Proprio nella giornata di mercoledì il numero uno del sodalizio biancazzurro aveva speso parole entusiastiche: “Dopo tanto lavoro organizzativo, è finalmente giunto il tempo di testarci sul campo. Mi fido delle valutazioni fatte in sede di mercato da Pulidori e Furlani, e credo sia stato allestito un organico competitivo: un gruppo di italiani che dà garanzie e due ragazzi americani provenienti dal College che hanno grandi potenzialità. Abbiamo dieci giocatori in grado di dare il proprio contributo: l’idea è quella di vincere con la forza del collettivo. Pronostici? Non è il caso, e non mi esprimo anche per scaramanzia. Dico però che ci aspettiamo di conquistare una salvezza tranquilla, senza i patemi della scorsa stagione, di vedere al PalaMIT2B un grande spettacolo, all’altezza della nuova importante realtà nella quale siamo calati, e magari di goderci qualche sfida play off”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global