La S.P.A.L. sarà anche vero che non vince, ma la classifica, in una maniera o nell’altra, riesce sempre a muoverla, domenica dopo domenica, anche se solo al passo della formichina, che getta in autunno le basi per trascorrere un inverno sereno e ricco di successi. E’ questo che si augura Leo Rossi, tornato a Ferrara con un preziosissimo punto in saccoccia strappato all’Alessandria al Moccagatta. Biancazzurri affetti da pareggite acuta, pare evidente, ma l’X in terra piemontese non è certamente un risultato da buttare via.

Mister, che 0-0 è stato? Di solito si pensa ad una partita da sbadigli, e invece?
“Credo che la S.P.A.L. abbia interpretato la gara nella maniera migliore, come l’avevamo preparata. Ho visto tanta grinta e cattiveria in campo, la squadra è stata rocciosa. Nelle ultime settimane si sono sentite troppe critiche nei confronti dei ragazzi, che ieri hanno affrontato la partita assimilando alla perfezione indicazioni tattiche diversa da quelle usate nelle partite precedenti. Sono soddisfatto”.

L’Alessandria che impressione le ha dato?
“Sapevamo di trovarci di fronte ad un’ottima squadra, costruita, a mio modo di vedere, per arrivare tra le prime tre a fine campionato. Noi non ci siamo intimoriti e abbiamo disputato una gara tatticamente perfetta”.

Ora testa all’impegno casalingo di domenica prossima contro il Bra. L’X non è un risultato contemplabile vero?
“Esattamente. Ci pesa molto non essere ancora riusciti a centrare la prima vittoria in campionato. Sappiamo alla perfezione quanto sia importante per noi, per Ferrara e per la società conquistare i 3 punti contro il Bra. Dobbiamo vincere per tornare in linea con quelle che sono le nostre ambizioni”.

Non si vince, ma non si perde nemmeno. Quanto è importante per la squadra uscire dal campo imbattuti?
“Di vitale importanza. Stiamo acquisendo sempre più carattere, la cattiveria sale partita dopo partita. Abbiamo già ricevuto tanti sberloni non per colpa nostra. Puntiamo a raggiungere qualcosa di concreto adesso”.

E adesso la testa è già ai piemontesi?
“Sì, l’occasione per riuscire a fare i primi 3 punti è ghiotta. Diciamo che in questo momento preferisco affrontare il Bra in casa, squadra abbordabile ma che non dobbiamo sottovalutare”.

La posizione di Leo Rossi? E’ salda?
“Gli spifferi vengono dall’esterno. Io so che c’è un progetto in corso e che c’è stata troppa negatività da parte vostra in alcune situazioni. Io sono sereno e consapevole di aver dato alla squadra una precisa mentalità. Sarà sempre la società ad agire come meglio crede e secondo le proprie valutazioni, questo è ovvio”.

La classifica parla chiaro: la S.P.A.L. in questo momento ha raccolto 5 punti in sei partite, frutto di cinque pareggi e una sconfitta, suddivisi in due partite casalinghe e ben quattro lontano dal Mazza. Il calendario ha remato contro ai biancazzurri, così come la sfortuna, ed è per questo che Leo Rossi vede il bicchiere mezzo pieno: “A noi manca qualcosa in termini di punti, è innegabile. Il cammino fino a questo momento è stato più duro rispetto ad altri, sono fiducioso, i ragazzi mi danno motivo per esserlo”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global