Massimiliano VARRICCHIO (Capitano Spal)
“Il primo gol è stato un cross dalla sinistra, Di Quinzio l’ha messa Capellupo ha stoppato però è stato messo giù fallosamente in area. Rigore, che ho battuto angolato al massimo, e per fortuna, perché il portiere aveva intuito la direzione, e solo così l’ho potuta rendere imprendibile. Il secondo invece è stato un cross di Landi. Io sono riuscito a prendere il tempo giusto ai difensori, a rimanere un po’ più in aria di loro e a metterla in rete. Sono contento, ma la prestazione di tutti oggi è stata una delle più belle. Siamo stati sotto due volte, ma non abbiamo mai mollato. E tra casi, e sfortune, e belle parate del loro portiere alla fine siamo riusciti, credendoci, a vincere. E’ stato un grande risultato, e lo abbiamo raggiunto anche grazie al grandissimo sostegno che ci ha dato la curva e tutto lo stadio. Abbiamo davvero vinto insieme”.

La squadra quindi è sulla via della guarigione?
“Abbiamo ancora qualcosa da registrare. Qualche gol continuiamo ancora a prenderlo, e bisogna stare attenti perché molte volte anche solo con delle piccole imperfezioni si perdono intere partite.  E a livello di atteggiamento c’è ancora da fare. Dobbiamo sapere essere aggressivi in trasferta come lo siamo in casa, non partire rinunciatari e svegliarsi solo dopo due schiaffi, come domenica scorsa. Dobbiamo esserci da subito, e già la prossima a Forlì sarà una bella prova”.

Matteo PARO (Centrocampista Spal)
“Sono contento per il risultato. Abbiamo imposto il nostro gioco e portato a casa la vittoria. A livello personale poi, tornare a fare novanta minuti di fila dopo tanto tempo è una grandissima soddisfazione. Ora devo e voglio lavorare molto per aiutare la squadra e la società. Sono a disposizione del mister e della società per contribuire all’obiettivo comune della C unica”.IMG_2795

Fisicamente a che livello ti senti?
“È difficile da dire. Stando fermi tanto tempo si perde un po’ la sensibilità, il conoscersi bene, capire come si è messi. Cercherò di recuperare il più possibile. Per il momento so solo che devo lavorare con tanta costanza, perché sto vedendo un continuo miglioramento e voglio proseguire, e poi con impegno, per contribuire sempre di più a questi risultati”.

Niccolo ROSSETI (difensore Spal)
“Il mio gol è nato da un tiro di Cozzolino respinto dal portiere verso di me, e io d’istinto lo messa subito dentro. È stata un’esplosione di gioia. E’ venuto nel recupero, dopo una partita intera passata a rincorrerli. Davvero una cosa incredibile. Sono corso subito ad abbracciare il mister perché è molto merito è anche suo. Sta facendo un grande lavoro e noi lo seguiamo. Per il resto giochiamo in un modo che un po’ già conosco, l’ho provato in altre squadre, quindi mi trovo un po’ meglio. Devo lavorare molto, e spero di sentire ancora fiducia intorno a me”.IMG_2815

Anche oggi non vi è mancato il supporto del pubblico.
“La curva ci trasmette moltissimo. Ci da quella carica che serve per vincere le partite. Ora stiamo cercando di scrollarci di dosso quegli atteggiamenti per niente utili che abbiamo avuto in passato, come a Rimini ad esempio. Oggi abbiamo fatto già molto meglio. Adesso pensiamo a Forlì, che è una squadra molto buona, con ottimi giocatori e contro la quale bisognerà fare di nuovo una grande prova”.



Leaderboard Derby 2019