Sono ripresi con grande entusiasmo gli allenamenti al Centro d’Addestramento di via Copparo dopo la seconda vittoria consecutiva ottenuta dai ragazzi di mister Gadda, stavolta ai danni della Pergolettese. La settimana che porterà i biancazzurri in quel di Legnago per sfidare la Virtus Vecomp Verona, come detto, è iniziata nel migliore dei modi. Le buone notizie arrivano anche dal fronte infortunati:  tutto ok per D’Orsi che ha riassorbito completamente l’ematoma alla coscia, bene anche Diego Vita regolarmente in gruppo. Matteo Paro ha ripreso a correre e per tutta la settimana per lui è previsto un lavoro a parte. Difficile, dunque,la sua presenza nella delicata trasferta veneta.

Al termine della seduta odierna si sono presentati in conferenza stampa, Fabio Buscaroli e Simone Fantoni. Il difensore romagnolo porta ancora in viso i segni dell’ultima confusionaria azione di domenica e ha voluto raccontarla personalmente: “Ho cercato di contrastare in tutti i modi il loro attaccante e mi sono letteralmente immolato alla ricerca del pallone perché sapevo benissimo che era l’ultima azione della partita ed era di fondamentale importanza. Una volta colpito il pallone con la faccia sono andato subito dall’arbitro a dirgli che si era sbagliato e di guardarmi in viso perché il segno nel mio occhio era già decisamente visibile. A quel punto, dopo un consulto con il guardalinee, si è convinto e ha preso la decisione giusta”. Buscaroli ha poi commentato il momento della squadra: “Stiamo facendo bene, anche se c’è da dire che nelle nostre prestazioni si nota una palese differenza tra le partite in casa e quelle in trasferta. Speriamo già da domenica a Legnago di poter portare a casa punti anche lontano da Ferrara”. Poi una nota di merito a un suo compagno di squadra e di reparto: “Voglio fare i miei personali complimenti a Paloni perché sta facendo davvero bene nel ruolo di marcatore, si impegna sempre tanto ed è molto bravo tatticamente a leggere le situazioni di gioco”.

Simone Fantoni, dal canto suo, è parso in crescita rispetto alle prime uscite stagionali e proprio lo stesso terzino sinistro ha confermato le impressioni: “Sono un paio di partite che batto molto bene i calci piazzati e mi fa davvero piacere contribuire e partecipare ai gol dei miei compagni, anche se l’importante per me è migliorare in fase difensiva”. L’esterno bresciano ha poi posto uno sguardo verso la partita contro la Virtus Verona: “Sarà una gara molto difficile contro un avversario che ha i nostri stessi punti. Speriamo di sfatare il tabù trasferta e di continuare la nostra striscia positiva da qui fino a Natale”.



Leaderboard Derby 2019