Gli interventi dei relatori alla presentazione del progetto polisportivo Pro Sport eEstense.

Raffaele MARAGNO (general manager Dinamica Media e amministratore delegato di Pro Sport Estense)
“E’ per noi motivo di orgoglio presentare Pro Sport Estense, un progetto che non ha precedenti in tutta Italia, ed è nato per convogliare risorse verso le società sportive professionistiche ferraresi, cioè Spal, Pallacanestro Ferrara e Aquile Football. Vogliamo essere il punto di riferimento per tutte quelle aziende che vogliono investire nello sport in maniera seria e con un ritorno che non sia soltanto il vedere il proprio logo su qualche locandina. Noi offriremo possibilità di business concreto, la parola Pro infatti la professionalità con cui intendiamo lavorare, ma anche per “a favore di”, nel senso che i nostri sforzi poi serviranno per sostenere e rilanciare lo sport a Ferrara che è patrimonio di tutti”.

Raffaello PELLEGRINI (presidente Aquile Ferrara e presidente di Pro Sport Estense)
“Oggi sono qui nella duplice veste di presidente di Pro Sport e, con l’anno nuovo, anche delle Aquile Football. Qualche tempo fa qualcuno ci disse che non c’era modo di portare fondi sufficienti alle squadre ferraresi per poter raggiungere di nuovo alti i livelli. Forse è vero, nel modo tradizionale non è possibile, servono idee nuove, come questa, che non solo tentino di portare più fondi alle società, ma aiutino anche ad ottimizzarli. Il compito di questa organizzazione infatti non sarà solo il reperimento di capitali, ma anche favorirne un uso migliore grazie all’abbattimento dei costi, consentito dal dover servire più squadre. Un esempio: le spese mediche, che possiamo ridurre avendo un unico fornitore e sponsor, oppure poter ammortizzare al meglio i costi degli impianti organizzando più eventi durante il weekend , o poter intavolare progetti per recuperare molti degli impianti sportivi della città che in questo momento sono meno impiegati e curati, per noi delle Aquile ad esempio il motovelodromo, che sarebbe il nostro stadio storico. La nostra idea è sicuramente ambiziosa, e speriamo che anche altre società sportive si uniscano a noi durante il nostro percorso”.

Luciano MASIERI (assessore allo sport del Comune di Ferrara)
“Ferrara ha una concentrazione di associazioni sportive in rapporto al numero di abitanti ben sopra alla media italiana ed europea, cioè viviamo una situazione di parcellizzazione forte con tante piccole società, ed essere piccoli nello sport non è bello, si fa molta più fatica a fare tutto. Lo slogan con cui questo progetto si presenta mi piace molto, ‘Investire insieme per crescere’, perché parla finalmente di unire, e non di dividere. Questi dirigenti hanno deciso di mettere insieme le forze per preservare e rilanciare un patrimonio di tutti, come appunto per gli impianti sportivi del territorio, verso i quali l’amministrazione si sta già adoperando per un ammodernamento. Con l’acquisto di molti defibrillatori ad esempio, ma ovviamente quello che pubblico e privato possono fare insieme è enormemente più grande, e per questo sono davvero contento di essere qui oggi a veder nascere questo bellissimo progetto”

Fabio BULGARELLI (presidente Pallacanestro Ferrara)
“Credo che questa sia una grande giornata per la città di Ferrara. Nella nostra attività abbiamo visto cosa vuol dire reperire fondi per fare sport ad alti livelli, e questo genere di organizzazione può aiutare davvero molto sia nell’attività di ricerca, dando un nuovo appeal alle società che sicuramente creerà valore, sia consentendo di ottimizzare molti dei costi ingenti che si devono affrontare in una stagione. Sono anche contento che Raffaello (Pellegrini) e Raffaele (Maragno), siano diventati i protagonisti di questa impresa, dimostrando di crederci molto, e di essere disposti ad impiegarvi la loro grande professionalità. Credo che molte altre società si uniranno a noi cammin facendo”.

Walter MATTIOLI (presidente Spal)
“Oggi si coronano tutte le parole dette quest’estate fin da quando la nostra piccola società, in maniera rocambolesca, è diventata la Spal. Credo che questa organizzazione polisportiva possa aiutarci molto a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi. Noi ce la stiamo già mettendo tutta da mesi per ridare lustro a questa squadra, rilanciandone l’immagine e cercando di riportarla all’altezza della fama con cui è conosciuta in tutta Italia. Molto è già stato fatto con profitto, pensiamo solo alla partita della Nazionale di Lega Pro che tanta visibilità e bellissimi complimenti ci ha portato, e anche sportivamente stiamo cercando di risollevarci dai risultati non subito positivi di inizio stagione, correggendo sempre di più il nostro operato per raggiungere in fine la famosa C unica, con sempre in mente l’obiettivo di crescere, perché ben altri campionati aspettano la Spal.  Ma per tornare in alto nel calcio serve un aiuto, e credo che se questa polisportiva verrà gestita e diretta nel modo giusto sicuramente potrà dare un contributo importante”.

Francesco COLOMBARINI (patron Spal)
“Iniziative come queste fanno sempre molto piacere, quindi gli auguro buon lavoro, e vediamo se nei prossimi mesi ci saranno risultati, sperando che tutto vada per il meglio. Noi la nostra buona volontà noi ce la mettiamo, come imprenditori e come sportivi”.



Leaderboard Derby 2019