La pesante sconfitta di Chieti si riflette anche sulle pagelle di giornata.

Bottioni 5 – Partita confusionaria sia in attacco sia in difesa, ma di certo non si può dare la colpa a lui per la brutta batosta. Un solo punto in 13 minuti di utilizzo con 0-1 dal campo, ma una bella palla recuperata a metà del terzo quarto.

Spizzichini 5,5 – Parte fortissimo in attacco come due domeniche fa a Ravenna, ma in difesa subisce  la grande serata degli esterni teatini. Non è lo Spizzichini che tutti conosciamo, sicuramente anche un po’ avvilito dai canestri dalla lunga distanza presi sulla faccia.

Ferri 5 – Anche per lui partita decisamente sotto tono rispetto alla grande prestazione della precedente gara casalinga. Soffre l’inizio scoppiettante di Bonfiglio e fatica ad entrare in attacco nella prima metà di gara. E’ sua la fiammata, a fine secondo quarto, che fa ben sperare (per il resto dell’intervallo lungo solamente) i tifosi biancazzurri.

Infanti 5,5 – Uno dei migliori in casa Mobyt, ma soprattutto uno degli ultimi ad arrendersi. Solo i troppi tiri tentati (3/13 dal campo) e alcune scelte piuttosto discutibili lo separano dalla sufficienza. Discorso che riguarda tutti gli esterni: non può nulla in difesa contro la precisione al tiro degli avversari. Da segnalare i suoi 4 assist per i compagni.

Benfatto 6 – E tornato a essere il solito Benfa, ma questa sera non basta. Soffre la fisicità e l’esperienza di Soloperto nelle prime battute di gioco, poi entra in partita ed è lui ad imporre il proprio ritmo ai lunghi avversari (tanto da far commettere il 3° fallo a Soloperto a fine secondo quarto). Buona doppia-doppia per lui da 11 punti e 10 rimbalzi.

Andreaus 5 – Ancora tanta fatica per il lungo padovano che non è ancora riuscito a trovare la sua dimensione in questa stagione. Commette due falli appena entrato e costringe coach Furlani a richiamarlo in panchina, nonostante il bisogno, ora più che mai data l’assenza di Casadei, di una dimensione interna per la squadra. Al momento del suo rientro non riesce ad incidere come vorrebbe.

Pipitone 6 – Ancora una buona gara per il giovane lungo siciliano. Data l’assenza dei lunghi, sono i tanti minuti concessi da Furlani e lui lo ripaga con una prestazione buona, non di certo sfavillante, da 2 punti e 6 rimbalzi (3 in attacco).

Jennings 4,5 – Primo grande assente della gara. Dopo la prestazione da all-star nelle due partite precedenti, tutti si aspettavano un Milton dalla faccia diversa, ma non è stato così, anzi. Atteggiamento discutibile, tanta fatica in attacco dove non gli entrano neanche i tiri più facili, dà però una mano a rimbalzo, catturandone 8 di cui 4 in attacco. Ma in una serata così, anche avendo tantissime seconde occasioni, la palla non si sogna di schiaffeggiare la retína.

Mays 4,5 – Ecco il secondo assente ingiustificato della partita. Nonostante i 16 punti facciano ben sperare rispetto alle gare precedenti, anche per lui stasera l’atteggiamento non è stato quello giusto, o meglio, troppa discontinuità per quanto riguarda l’intensità e la voglia di vincere. Quello che abbiamo conosciuto ad inizio campionato è sicuramente un altro Mays, speriamo possa ritornare tale.



Leaderboard Derby 2019