Entusiasmo alla stelle in casa biancazzurra: i tre punti pesantissimi conquistati oggi pomeriggio sul campo del “Sandrini” di Legnago sono il coronamento di una grande prestazione dei giovani di mister Gadda, sicuramente una delle più belle viste fino ad ora, la migliore in assoluto in trasferta. La Spal sconfigge il tabù del “lontano dal Mazza” e porta a casa la prima vittoria esterna, sorpassa la Virtus Vecomp Verona in classifica e si accomoda in una piacevolissima quinta posizione. A un primo tempo da manuale, condotto con autorevolezza dall’undici ferraresi, ha fatto seguito un secondo tempo di pura sofferenza, con lo spauracchio della sospensione della gara a causa della nebbia fittissima che molto ha lasciato all’immaginazione dei tanti tifosi spallini accorsi a sostenere Menegatti e compagni (come se di scalogne il team biancazzurro non ne avesse già avute abbastanza nell’avvio di stagione). Oggi pomeriggio è prevalso il gruppo, ha dominato quel “carattere” che Mattioli tempo fa tanto auspicava, ha vinto la Spal e tutti a casa. Tre vittorie di fila coronano il momento d’oro che sta vivendo la squadra di Gadda, che adesso comincia a fare davvero paura alle sue rivali in campionato. La Spal sembra essere finalmente partita in quarta e quale migliore benzina se non l’entusiasmo scaturito da una vittoria può aiutare a raggranellare altri successi? Ecco le parole di Simone Colombarini e mister Gadda al termine di Virtus Vecomp Verona- Spal.

SIMONE COLOMBARINI (Patron Spal)

“Ho visto una buona prestazione da parte dei ragazzi. Questa vittoria ce la siamo sudata e meritata, soprattutto per l’ottimo primo tempo. Poi nella seconda parte della gara abbiamo rischiato un po’, sia per merito della Virtus che si è fatta vedere di più, sia a causa della nebbia che ha complicato la situazione in campo. All’intervallo pensavamo di poter riuscire a portare a casa il risultato con più tranquillità, ma va bene anche così, ormai ci siamo abituati a soffrire. I ragazzi sono stati bravi a gestire il vantaggio nel secondo tempo e alla fine, anche se magari con la scarsa visibilità dagli spalti poteva sembrare che avessero tirato solo loro nel secondo tempo, in realtà non abbiamo rischiato troppo. Tre vittorie consecutive sono numeri importanti, adesso è necessario continuare di questo passo il cammino in campionato, a partire da domenica prossima contro il Mantova. Ci sarà da sudare e da soffrire anche nell’ultima sfida al “Mazza” e speriamo di poter gioire e festeggiare assieme ad uno stadio gremito di tifosi.

v.verona - spal_0305

MASSIMO GADDA (Allenatore Spal)

“Sono molto soddisfatto del lavoro della squadra. Ho visto un ottimo primo tempo, un’ottima prestazione sia a livello di squadra, sia a livello individuale e una buona gestione del vantaggio nel finale della partita. Il gruppo sta acquisendo sempre più fiducia nelle sue potenzialità, i ragazzi sono in crescita costante, e questo non si vede solo in campo alla domenica, ma è palpabile anche durante gli allenamenti in settimana. Questo modulo sta dando risultati, abbiamo capito che possiamo difendere benissimo a 3, Paloni sta svolgendo alla grande il suo lavoro. Questa squadra vanta giovani talenti che stanno dimostrando di poter fare sempre la differenza. Lazzari e Landi sono due garanzie, io non li conoscevo ma si stanno rivelando davvero devastanti. Capellupo è un’altra pedina importante, un giocatore di spessore per questa categoria. I risultati sul campo continuano ad arrivare ma è importante non montarsi la testa, azzerare tutto e ripartire da zero ogni martedì, solo così non si rischia di perdere di vista il nostro obiettivo. Domenica ci aspetta una partita ostica contro una squadra pericolosissima; speriamo di chiudere con una vittoria anche l’ultimo appuntamento al “Mazza” del girone di andata”.



Leaderboard Derby 2019