Ripresa degli allenamenti per la truppa biancazzurra che ha iniziato a lavorare oggi sui campi del Centro di  via Copparo. Il Bellaria è nel mirino, in quella che sarà l’ultima partita dell’anno prima della sosta natalizia. Nella seduta del giovedì il gruppo ha lavorato al completo: è rientrato l’allarme muscolare per Cozzolino uscito affaticato dopo la sfida contro il Mantova.

E’ stato proprio il bomber campano a tornare sulla partita pareggiata domenica al Mazza: “Ci teniamo stretti il punto guadagnato, perché sì, c’è l’amaro in bocca per essere stati raggiunti, ma onestamente parlando a un certo punto potevamo anche perdere per cui tutto sommato va bene cosi”. Cozzolino è stato grande protagonista domenica, oltre al gol segnato si è messo al servizio dei compagni per tutta la gara mettendo in mostra una prova da vero leader: “Sono contento della mia prestazione, domenica ho anche segnato ed è stata come sempre un emozione unica, mi sono sentito in dovere di correre dall’altra parte del campo, sotto la nostra curva, per esultare e ricambiare l’affetto e il rispetto che c’è tra di noi e la nostra gente”. Poi sul momento della SPAL: “Secondo me stiamo facendo molto bene. Non vogliamo fermarci qui, dobbiamo ancora crescere e possiamo farlo tenendo alto l’entusiasmo. Va detto che i risultati positivi ottenuti sono stati importantissimi”. Cozzolino, in vista della trasferta romagnola di domenica, vuole tenere alta la soglia dell’attenzione: “Bellaria sarà una delle trasferte più difficili. Loro avranno stimoli altissimi. Dobbiamo tenere alta la concentrazione prima del rompete le righe, non possiamo assolutamente distrarci perché vogliamo continuare la nostra striscia positiva con altri tre punti”.

Paloni

In sala stampa ha parlato anche Andrea Paloni, il soldatino romano, la vera rivelazione della rosa spallina. Da quando viene impiegato nel ruolo di marcatore Paloni non ha ancora sbagliato una partita. Queste le sue parole: “Brucia un po’ essere stati ripresi dal 2 a 0 ma il pareggio sostanzialmente è stato il risultato giusto. Personalmente sono felice della mia prestazione perché, dopo Gasbarroni, ho affrontato un altro attaccante validissimo come Floriano”. L’obiettivo per il giovane difensore è chiaro, vincere a Bellaria: “Vogliamo assolutamente continuare la nostra scia positiva, il Bellaria è un avversario ostico, giocheremo in un campo sintetico e non siamo abituati. Dobbiamo rimanere concentrati per tutta la gara, se lo faremo, porteremo a casa una vittoria”.



Leaderboard Derby 2019