Ha lottato con il cuore la Mobyt, ma alla fine non è riuscita l’impresa: al PalaEmpedocle la Moncada Agrigento ha difeso il suo primato imponendosi per 81-77 sui biancazzurri allenati da Furlani. I siciliani quindi volano a +4 in classifica proprio su Ferrara. Partita fisica e sempre vissuta sul filo dell’equilibrio: nei primi due quarti sono Mays e Benfatto a tenere in piedi la Mobyt a fronte delle ottime sortite offensive del trio Vaughn (top scorer con 23 punti), Mian e Mocavero. Nel terzo quarto i biancazzurri riescono a piazzare un parziale che fa sognare i tifosi estensi, ma gli animi vengono ben presto raffreddati dal ritorno prepotente dei padroni di casa, guidati da un Vaughn in grande spolvero. Il quarto finale si gioca quasi esclusivamente sulla tenuta nervosa: ben quattro giocatori lasciano il campo per il limite di falli e i liberi iniziano a fare la differenza. Bottioni è preciso dalla linea della carità e riporta la Mobyt a -2 a pochi secondi dal termine. Ma sull’ultima azione la difesa concede un rimbalzo offensivo sanguinoso, che Piazza trasforma in un fallo subito e conseguenti tiri liberi. Per i biancazzurri rimpianti (anche per qualche chiamata arbitrale discutibile), ma anche la consapevolezza di aver combattuto fino alla fine.

MONCADA AGRIGENTO-MOBYT FERRARA 81-77
(20-17; 17-14; 20-25; 24-24

Moncada Agrigento: Vaughn 23, Anello, Mian 18, Di Viccaro 9, Portannese N.E., Chiarastella 1, De Laurentiis 4, Giovanatto, Mocavero 16, Piazza 10. All.: Ciani
Mobyt Ferrara: Spizzichini 2, Ferri 14, Benfatto 22, Jennings 14, Mays 19, Bottioni 5, Amici 1, Flamini, Andreaus, Pipitone. All.: Furlani.

recap_Moncada-Mobyt

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagine da: fibalivestats.com



Leaderboard Derby 2019