Alla vigilia dell’importante appuntamento casalingo contro il Santarcangelo, abbiamo incontrato mister Massimo Gadda per indagare i temi principali della sfida in programma al Paolo Mazza.

Mister, partiamo dal capitolo infermeria. Com’è la situazione infortunati? Cosa può dirci di Paro?
“Abbiamo cinque assenti: Braiati, Pandiani, Paro, oltre ovviamente  Di Quinzio e Tessari. L’assenza di Paro è un grande dispiacere, è un giocatore sopra la media per questa categoria e un ragazzo straordinario. se avessimo potuto averlo con continuità sarebbe stato sicuramente un grande contributo. Speriamo possa recuperare presto”.

 Come vi siete preparati per la partita?
“Ci avviciniamo bene all’appuntamento. Conosciamo l’importanza di questo incontro e sappiamo che sarà dura contro un avversario che ha perso solo quattro partite. Il Santarcangelo ha la miglior difesa del campionato ed è stabile nelle prime posizioni. Ma per noi ogni partita è dura, anche a Bra lo è stata, quindi siamo sicuramente consapevoli e concentrati”.

Quali sono i punti di forza del Santarcangelo?
“E’ una buona squadra in tutti i reparti, davanti possono contare su giocatori pericolosi, e anche in difesa hanno ottimi elementi; penso a Garaffoni, a Cola, al portiere Nardi. C’è anche una buona combinazione tra giocatori giovani e d’esperienza. Credo sia una squadra ben strutturata in generale”.

Chi ci dobbiamo aspettare nell’attacco della SPAL?
“La decisione finale la prenderò domani, vedremo un po’ chi tra Personé, Cozzolino e Falomi potrà affiancare Varricchio. Anche se Personé sicuramente ha speso tanto e qualche problemino lo ha avuto. Comunque, indipendentemente da chi partirà dall’inizio, è bene sapere che hai attaccanti importanti a disposizione che puoi giocarti anche a partita in corso”.

Cozzolino sta bene?
“ Sì. Ha tirato la carretta tutto l’anno, e ha avuto un po’ bisogno di riposare. E’ normale. Ora è tutto a posto, si allena regolarmente e sta sicuramente bene”.

Anche in difesa tutto a posto?
“Anche in difesa stanno tutti bene. Dovrei riconfermare gli elementi di domenica scorsa, però posso contare su tutti, e questo è molto positivo. Anche Buscaroli ha recuperato bene, e se lui è in forma e trova un po’ di continuità è un giocatore che in questa categoria porta un enorme valore aggiunto”.

Arrigoni ha recuperato?
“Anche Arrigoni ha recuperato bene, e lavorando bene credo che possa diventare una pedina importante per il proseguo della stagione”.

E del giovane Calvetti cosa ci può dire?
“Calvetti sa giocare a calcio. Forse è ancora un po’ leggerino, ma si allena bene, ha buonissima tecnica e tutto il tempo per formarsi”.

Una curiosità, in settimana è stato presentato il nuovo inno della Spal. Le piace?
“Lo sappiamo già tutti a memoria. Sicuramente sarà una bella emozione sentirlo finalmente allo stadio la prossima in casa”.



Leaderboard Derby 2019