Non nasconde la delusione, pur riconoscendo i meriti di Reggio Calabria, coach Furlani a fine partita: “Sappiamo che in questo momento della stagione tutte le squadre si giocano qualcosa di importante. Eravamo pronti a questa intensità, purtroppo il nostro rendimento è stato troppo altalenante; abbiamo vissuto di fiammate, senza mai dare vera continuità”. Sul piano tecnico, un problema è stata la difesa: “Loro hanno trovato canestri importanti, ma alla fine siamo stati troppo morbidi in retroguardia. Peccato perché proprio con la difesa eravamo riusciti a creare un piccolo solco nel primo quarto”. Di singoli Furlani non vuole parlare: “Si vince e si perde di squadra. I canestri di Julius in molte situazioni ci avevano regalato vittorie; oggi sicuramente sia lui che Jennings hanno fornito una prestazione un po’ sottotono dal punto di vista della produzione offensiva”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes