Giornata di duro lavoro per la SPAL che si è allenata nel pomeriggio al Centro Sportivo di via Copparo. Il pareggio di domenica ha lasciato strascichi di nervosismo  nell’ambiente spallino, davvero irritato oggi alla lettura del duro comunicato del Giudice Sportivo, che oltre alle squalifiche di una giornata inflitte a Giani, Lebran e Landi, ha stoppato per ben due turni Buscaroli (la società ha comunicato che farà ricorso per il difensore romagnolo), mentre Mister Massimo Gadda non potrà sedere sulla panchina del “Menti” di Vicenza. L’allenatore biancazzurro sarà sostituito dal vice Stefano Baldoni che al suo fianco avrà anche il ds Davide Vagnati. Gadda, vista la squalifica, inoltre, non potrà rilasciare dichiarazioni alla vigilia del match, così, il tecnico biancazzurro, si è presentato oggi in conferenza stampa e ha trattato tutti i temi di attualità di casa SPAL partendo dal pareggio di domenica: “Credo che il risultato sia stato giusto e l’ho detto anche ai ragazzi oggi. Purtroppo nella ripresa siamo mancati nella gestione della palla, forse eravamo un po’ stanchi e loro, pur non avendo creato tante occasioni pericolose, hanno preso molto campo e ci hanno costretti nella nostra metà campo”.

Inevitabile un commento del tecnico spallino sulla sua squalifica: “La mia assenza in panchina non sarà un problema, mi dispiace e sono molto amareggiato per le due giornate inflitte a Buscaroli che mi sembrano davvero esagerate. Ora però non voglio più tornare a parlare di quello che è successo domenica”. Uno sguardo, quindi, alla situazione generale e al momento che sta vivendo la squadra dopo i due pareggi con Cuneo e Forlì: “Oggi abbiamo lavorato benissimo, con spirito e intensità. Ho detto ai ragazzi che la situazione per la SPAL è positiva ed è rimasta buona anche dopo il pari di domenica, certo e ovvio che dobbiamo difendere questa situazione con le unghie e con i denti”. Pressione psicologica? Timore della bagarre in classifica? Neanche a parlarne. Gadda, determinato più che mai, ha lanciato questo messaggio: “La classifica è sempre stata corta, non ci devono spaventare queste due non vittorie, credo che non sia il momento di creare frenesie, penso, invece, sia il momento giusto per continuare a sostenere questi ragazzi che fin’ora hanno onorato la maglia della SPAL e hanno regalato tanto a tutta la città: credo che tutto l’ambiente debba restare unito a trecentosessanta gradi per arrivare prima possibile al raggiungimento del traguardo”.

Testa al Real Vicenza, dunque, con due possibilità di schieramenti tattici per sopperire alle assenze: “Sto valutando, ho la possibilità di schierare il 433 o mantenere il solito modulo con Sereni che andrebbe a completare il terzetto difensivo, da interno, assieme a Paloni e Silvestri; fortunatamente ho tutta la settimana per lavorarci su e valutare la soluzione migliore. In vista di Vicenza – ha aggiunto Gadda – ho affiancato alla squadra il giovane difensore Lodi proveniente dalla Berretti”. Sarà la partita di Cozzolino? “Potrà essere una buona occasione per Beppe, che già contro il Forlì ha dimostrato di star bene e di essere motivato, penso che lo butterò nella mischia, cosi come Arrigoni che sarà una risorsa importantissima per questa ultime partite”. Un commento poi sulla squadra veneta, sconfitta pesantemente domenica dal Santarcangelo: “Sono un’ottima squadra, hanno il capocannoniere del girone(Alessandro n.d.r.) e Torri che sta facendo un grande campionato. Credo che per le caratteristiche delle due squadre vedremo una bellissima partita, anche spettacolare”.

Infine, un punto sui giocatori che stanno recuperando dagli infortuni e che potranno andare in panchina al “Menti”: “Di Quinzio è quello che migliora maggiormente a vista d’occhio negli allenamenti; Pandiani lo vedo sempre meglio, anche se non ha una grandissima condizione fisica, mentre Braiati è quello più indietro di tutti ma sta dando piccoli segni di ripresa”. Domani e giovedì gli allenamenti saranno svolti a Masi San Giacomo.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global