Alessandro Bellemo, Johad Ferretti e Luca Veratti provengono rispettivamente da Padova, Milan e Bologna e sono pronti a calarsi nella realtà SPAL per portare al servizio della squadra ferrarese le loro capacità e perché no, la loro esperienza, visto e considerato che si sono formati in società che non hanno bisogno di presentazioni.

In rigoroso ordine alfabetico, è il caso di partire da Alessandro Bellemo, che è anche il più giovane dei tre. Nato nel 1995 a Chioggia (VE) è un centrocampista che abbina buone qualità tecniche alla capacità di fare legna nella zona centrale. Dopo aver fatto la trafila nelle giovanili del Padova Bellemo è riuscito anche a esordire in serie B, disputando due spezzoni contro Pescara e Avellino: “Tutte e due partite che abbiamo vinto per 2-1 – fa notare – forse portavo bene”. Ironia a parte, Bellemo dice di ispirarsi a Daniele De Rossi: “Ho iniziato da mezz’ala, ma nel corso degli anni credo di essere cresciuto anche tatticamente e ho imparato a tenere la posizione davanti alla difesa”. Il suo approdo a Ferrara si deve soprattutto a Giorgio Zamuner, suo procuratore: “Chiaramente Giorgio mi ha consigliato di scegliere la SPAL e quando la trattativa si è aperta non ho avuto dubbi: Ferrara è diventata immediatamente la mia prima scelta, nonostante ci fossero altre società di Lega Pro che avevano chiesto informazioni”.

Johad Ferretti, terzino destro di spinta, classe 1994, è nato a Marsiglia in Francia, ma ha il padre italiano. Arrivato in Italia da giovanissimo grazie al Genoa è passato al Milan dove ha fatto esperienza nella Primavera rossonera per poi andare lo scorso anno in prestito al Benevento. Le sue prime parole: “Sono qui a Ferrara per dare il mio contributo alla SPAL e per crescere come giocatore. Sono un esterno destro, un terzino che ama attaccare e spingere sulla corsia esterna ma penso che il mister possa aiutarmi molto anche nell’imparare a difendere nel migliore dei modi per adattarmi al meglio al suo modulo di gioco”. Ferretti ha poi aggiunto:”Sono stato a Benevento, una piazza ricca di passione per la squadra con un pubblico davvero importantissimo, ma da quello che ho sentito dire anche qui a Ferrara la gente è sempre molto calorosa e presente”.

Infine Luca Veratti, più giovane di un anno rispetto a Ferretti, è un attaccante molto interessante che lo scorso anno con il Sud Tirol ha sfiorato la promozione in Serie B, perdendo la finale playoff contro la Pro Vercelli: “L’anno scorso ho fatto davvero una bella esperienza, il mio obiettivo per la stagione che verrà è quello di dare il massimo per la SPAL mettendo in mostra le mie doti fisiche e le qualità tecniche”. In cosa devo migliorare ancora? “Un pochino in tutto visto che sono molto giovane, ma sono pronto a giocarmi le mie carte durante l’anno per mettere in difficoltà il mister nelle sue scelte visto che nel reparto offensivo ci sarà molta concorrenza”.



Leaderboard Derby 2019