In attesa del turno infrasettimanale che impegnerà la SPAL a Gubbio, abbiamo raccolto le impressioni dell’allenatore spallino Oscar Brevi, espresse durante la tradizionale conferenza stampa della vigilia.

LE MOTIVAZIONI – ”Veniamo da una buona gara, affrontata nella maniera giusta, in cui abbiamo concesso poco agli avversari. Un po’ di tensione iniziale c’era, ma è normale dopo due sconfitte. Ho visto miglioramenti per quanto riguarda la condizione fisica, atletica e soprattutto psicologica: quest’ultimo è un fattore che, per chi fa il nostro mestiere, è fondamentale. Ho la fortuna di lavorare con un gruppo uniforme e compatto, composto da ragazzi con valori. Chi vive il campo quotidianamente può notare che non c’è nessuna spaccatura nello spogliatoio come ho letto da qualche parte”.

IL MODULO – “Il cambio di modulo? Non è un problema, ogni allenatore ha la propria idea di calcio e io sto cercando di far assimilare certi concetti ai miei giocatori. Spostare un uomo più avanti o più indietro di qualche metro non cambia niente: l’importante è saper leggere le partite e il mio obiettivo è quello di schierare in campo la miglior formazione possibile”.

IL GUBBIO – “Mercoledì affrontiamo una squadra che è riuscita a complicare la vita alla migliore formazione del campionato, il Pisa. Ci aspettiamo un Gubbio molto agguerrito con voglia di riscattarsi dopo l’ultima sconfitta. Ancora non ho pensato alla formazione da schierare mercoledì, per adesso ci stiamo concentrando sul recupero atletico dei giocatori, valutando le condizioni dei singoli dopo la recente partita casalinga, abbiamo ancora un paio di allenamenti per decidere”.

LA CONDIZIONE ATLETICA – “Più brillantezza nelle ultime gare? È normale, abbiamo svolto una preparazione mirata per avere più benzina nelle gambe in futuro. Sono scelte, è chiaro che se una squadra ha fatto una preparazione diversa dalla nostra avrà una manovra più brillante e veloce nelle prime giornate, poi magari ci saranno altri problemi più avanti. In ogni caso la miglior condizione si troverà giocando, correre in partita è la cosa più allenante che ci sia”.

OLTRE GUBBIO – “Dite che un buon risultato mercoledì potrebbe garantire uno stadio pieno contro l’Ascoli? Sarà contenta la società, noi dobbiamo solo cercare di dare il massimo, all’Ascoli ci penseremo da giovedì.”



Leaderboard Derby 2019