Sono ripresi lunedì pomeriggio gli allenamenti della SPAL, che da ieri è capolista solitaria del girone B di Lega Pro. Dopo la vittoria di misura ottenuta sabato sul campo del San Marino il momento per la truppa guidata da mister Brevi non può che definirsi davvero magico e per certi versi anche inaspettato dopo le due sconfitte subite nelle prime due giornate. Il gruppo ha dunque ripreso a lavorare con molto entusiasmo in via Copparo, al fine di preparare al meglio la prossima partita interna contro il Teramo che si disputerà sabato con fischio d’inizio alle ore 20.30 in un “Paolo Mazza” che si preannuncia già bollente.

Ma veniamo alle notizie dal campo. I giocatori a disposizione di Brevi si sono allenati davvero intensamente tutti in gruppo, con l’eccezione di Lazzari e Gasparetto che dovranno rimanere ancora un po’ ai box. Per l’esterno biancazzurro ancora una settimana di lavoro personalizzato poi dalla prossima potrà tornare ad aggregarsi in gruppo. Gasparetto, invece, è ancora un po’ indietro: solo lavoro in piscina in questi giorni. Con il Teramo, intanto, si rivedrà Togni che rientrerà dalla squalifica e si riprenderà con tutta probabilità le chiavi del centrocampo. Intanto, al termine dell’allenamento odierno sono intervenuti in sala stampa il bomber biancazzurro Giordano Fioretti e il difensore Simone Aldrovandi.

GIORDANO FIORETTI
“L’umore è davvero buono, veniamo da buone prestazioni condite da vittorie per cui siamo molto contenti. Il lavoro vedete che paga perché dopo il brutto avvio nessuno avrebbe scommesso un euro su di noi. Comunque adesso viviamo alla giornata e pensiamo partita per partita. La classifica? La guardiamo e magari facciamo qualche sorriso ma per adesso finisce tutto li. Il mister ci tiene continuamente sul pezzo dandoci carica e fiducia. Credo che la chiave per arrivare alla fine sarà la continuità. I miei gol arriveranno. Sono sempre andato in doppia cifra negli ultimi due anni e sono sicuro di ripetere questi numeri. L’importante è comunque la prestazione. Il Teramo? È una buona squadra, è una partita da prendere con le molle, ma penso che se giochiamo da SPAL possiamo toglierci anche questa soddisfazione di batterli davanti ai nostri tifosi”.

SIMONE ALDROVANDI
“San Marino è stata una partita difficile, anche il campo non ci ha favoriti, giocare fuori casa aumenta le difficoltà ma siamo riusciti a portare a casa una partita difficile a mio parere meritatamente. Abbiamo ottenuto dei risultati positivi che ci aiutano a dare morale dopo l’avvio di stagione con un clima che era decisamente diverso. La fiducia l’abbiamo sempre avuta, ma vincendo l’aria è più serena e speriamo di continuare così. Giocare anche sabato per me è stata una sorpresa, due partite consecutive mi danno molta felicità dopo i problemi fisici che ho avuto a inizio stagione. La mia condizione fisica non è ancora al massimo ma crescerà sicuramente. Il mio ruolo in campo? Occupo tutti i ruoli della difesa, ma con questo modulo a tre mi trovo ancora più a mio agio. Vertigini da classifica? L’anno scorso con il Chievo ho vinto girone e scudetto realizzando un sogno scrivendo una pagina storica per la società del Chievo, spero quindi di bissare la cosa qui alla SPAL. Sulla partita contro il Teramo posso dire che non conosco molto le squadre di questa categoria, ogni squadra ha le sue insidie e le sue capacità. Sarà una partita molto importante, anche loro sono in fiducia nonostante l’ultima sconfitta, per cui sarà dura”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes