Pur faticando tremendamente per buona parte della partita, la Mobyt ha portato a casa due punti pesanti nel derby contro Imola. Merito di alcune giocate di elevatissimo valore da parte di Amici, Casadei e soprattutto Hasbrouck. Le note stonate vengono invece da Huff e Castelli, protagonisti di una prova decisamente sotto tono.

FERRI– 7: Segna la tripla fondamentale che da il La alla rimonta. Mostra alcune sbavature a cui non siamo abituati nel trattamento di palla, soprattutto nel primo quarto, ma si dimostra decisivo nei momenti che contano.

BENFATTO – 6,5: In grande difficoltà quando deve uscire dal pitturato e sui recuperi difensivi. Lotta fino all’ultimo ed è anche merito di alcune sue difese rocciose se Imola fatica a trovare canestri in avvicinamento nell’ultimo quarto. Eccellente contributo in fase realizzativa con 15 punti

HASBROUCK– 9: Leader carismatico ed MVP della partita. I 26 punti 5 rimbalzi e 3 assist non bastano per spiegare quanto sia stato deecisivo per le sorti dell’incontro. Incontenibile in attacco, dove dispone a piacimento della difesa avversaria, è in prima fila in difesa a sbucciarsi le ginocchia per recuperare palla. Mostruosa la difesa su Anderson nell’ultimo possesso.

BOTTIONI- 6: Gioca la partita che Furlani si aspetta da lui: tiene in difesa e amministra in attacco concedendo a Ferri preziosi minuti di riposo. Quando c’è bisogno non disdegna di buttarsi dentro chiudendo con 4 punti importanti.

HUFF– 5: Ha bisogno di tempo per ambientarsi e capire cosa sia la pallacanestro in Italia. Questa non era la partita giusta e coach Furlani lo fa giocare solo 10 minuti in cui non riesce a mostrare il suo talento neppure a sprazzi. I tifosi lo aspettano con ansia. Dispiace che a fine partita non sia rimasto a dare il cinque ai sostenitori biancazzurri: l’ambientamento passa anche da questi piccoli gesti.

CASTELLI – 5: deve trovare la sua dimensione in campo e all’interno della squadra. Alcuni errori sono però vistosi come i due air ball o alcune brutte letture dfensive. Ma Riccardo è un giocatore di esperienza e ha solo bisogno di un po’ di fiducia in più.

AMICI – 7,5: Grandissimo il suo impatto difensivo sulla partita, ma ancor più decisivi i suoi isolamenti in post-basso nei momenti di stipsi dell’attacco ferrarese. Qualche scelta affrettata di troppo gli costano un voto più rotondo.

CASADEI – 8: A metà del terzo quarto chiama il pubblico con un gesto eloquente, come per dire “Abbiamo bisogno di voi”. Ricambia tutti con una perla al trentottesimo: difesa sull’isolamento di Anderson, stoppata e la tripla a seguire. I due punti in più in classifica sono a metà tra lui ed Hasbrouck.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes