Anche martedì Davide Vagnati ha seguito tutto l’allenamento a bordo campo. Il direttore sportivo biancazzurro è sempre vicino alla squadra e oggi ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti. “Anche io, come il presidente, coltivo un sogno: i playoff. E’ risaputo che i sogni, come le aspirazioni è bello coltivarli e portarli avanti. Sogniamo perché crediamo nel gruppo che abbiamo costruito, nel mister e in tutto quello che è la SPAL in questo momento. Ci crederemo fino alla fine, a patto che questo obiettivo non diventi un esasperazione o un obbligo”.

Poi il ds spallino volge uno sguardo indietro alla partita di Piacenza: “Abbiamo fatto un primo tempo figlio della scoppola presa con l’Aquila, molto contratti. Poi nella ripresa abbiamo dato più continuità e intensità al nostro gioco, abbiamo segnato e meritato ampiamente la vittoria. L’Ancona? E’ una squadra che sappiamo che in trasferta va molto meglio che in casa, hanno buona capacità nel sviluppare le partenze con i loro esterni offensivi (Bondi e Parodi) che spingono molto se gli viene lasciato anche solo un po’ di campo a disposizione. Sarà una partita certamente difficile che andrà affrontata con il giusto piglio”. Infine per Vagnati una valutazione generale sul campionato: “I valori sono quelli che più o meno rispecchia la classifica. Il fatto un po’ più rilevante che balza agli occhi è il Pisa che forse non ha ancora espresso quello che si prevedeva visto che sta faticando, ma ciò testimonia che tutte le partite sono complicate e tutte da giocare con l’atteggiamento giusto”.



Leaderboard Derby 2019