L’ingaggio dell’attaccante Francesco Margiotta era stato annunciato dai dirigenti della SPAL come un’affare fatto. Solo che a farlo è stata un’altra squadra, il Real Vicenza in particolare. Infatti il giocatore classe 1993, che sembrava dover arrivare in questi giorni, si è accasato ai biancorossi dopo aver lasciato il Monza. La notizia, giunta nel cuore del pomeriggio, ha creato un certo scompiglio tra i tifosi spallini. Più di qualcuno ha chiesto la testa del direttore sportivo Davide Vagnati. Noi gli abbiamo voluto chiedere la sua versione dei fatti: “Con Margiotta c’era un accordo di massima già da sabato. Poi, dopo la sconfitta di Pontedera, abbiamo voluto riconsiderare tutte le nostre strategie di mercato attraverso una riunione tenuta oggi. Lì è stata presa la decisione di ritirare l’offerta per Margiotta e puntare su giocatori diversi”. Diversi per ruolo o per profilo anagrafico? “Di entrambi i tipi. Andremo alla ricerca anche di giocatori più esperti per sistemare le cose”. Resta da vedere quale direzione prenderà ora il mercato biancazzurro. A questo punto non è nemmeno da escludere un cambio di impostazione tattica da parte di mister Semplici.



Leaderboard Derby 2019