Giornata di presentazioni in via Copparo, con il ds Davide Vagnati che ha approfittato della presentazione di Andrea Pappaianni Lenzi per fare il punto delle vicende di mercato. Nelle ultime ore nessuna novità, ma il direttore e la società dichiarano di avere le idee piuttosto chiare sull’ultima mossa da portare a termine: “Nei prossimi giorni fino a lunedì il nostro obiettivo è cercare una punta con caratteristiche diverse dagli attaccanti che abbiamo già. Stiamo valutando bene il profilo del possibile giocatore da inserire. Qualche nome in testa c’è, qualche priorità ce l’abbiamo. Ci stiamo confrontando anche con il mister in modo che ci possa indicare qualche giocatore adatto alle nostre esigenze”. Ovviamente Vagnati non fa nomi, ma risultano particolarmente caldi i nomi di Melandri (1988, Forlì), Rovini (1995, Empoli) e Giovinco (1990, Pisa)

Per quanto riguarda invece i movimenti in uscita, la SPAL non ha la necessità di cedere altri uomini al momento: “Per ora penso sia stato fatto un buon lavoro. Abbiamo ceduto Legittimo, Ferretti e De Cenco e ci siamo tolti dalle spalle un ingaggio pesante come quello di Germinale. Ora non abbiamo la necessità di sfoltire ulteriormente la rosa, ma se un ragazzo ci chiede l’opportunità di giocare altrove, noi, rispettando la nostra filosofia societaria, gli andiamo incontro e teniamo in considerazione la sua richiesta. Togni assolutamente rimane, è fuori discussione. Per quanto riguarda Capece, partendo dal presupposto che io lo vorrei con noi, nel caso in cui volesse partire, sarà l’occasione per dare maggiore spazio a Bellemo, un giocatore affidabile, che l’anno scorso è anche stato chiamato in Nazionale”.



Leaderboard Derby 2019