La vittoria contro Omegna è frutto di una buona prova di Ferrara, in cui spiccano le prestazioni di Ferri, Huff e Pipitone.

HUFF 6.5 – Mette il suo atletismo al servizio della squadra, mandando a bersaglio anche qualche conclusione importante nei momenti di secca dell’attacco ferrarese.

BOTTIONI 6.5 – Buona amministrazione e buona difesa, mette la ciliegina con una stoppata da highlights su Conger.

CASTELLI 6 – Ordinato in difesa ma sterile in attacco, evita la virgola sul tabellino con due punti in contropiede.

AMICI 5.5 – Troppi errori al tiro e troppe palle perse per il pesarese, che con troppa voglia di fare finisce per strafare.

FERRI 7 – La sua esperienza è la chiave di volta che permette a Ferrara di chiudere la partita negli ultimi minuti, rompe la parità con una serie di quattro tiri liberi da vecchio volpone del parquet.

CASADEI 6.5 – Porta punti e recuperi importanti dalla panchina. In pieno recupero dopo un gennaio travagliato a causa della tonsillite.

BENFATTO 6 – Soffre oltremodo Iannuzzi che lo costringe spesso a difendere fuori dal suo amato pitturato, limitato da problemi di falli esce nel terzo quarto, ma rientra a 1:30 dalla fine con due punti fondamentali.

PIPITONE 7 – Smanaccia tutto quello che gli passa accanto, soffre meno di Benfa in marcatura su Iannuzzi e si prende le sue responsabilità in attacco mostrando una mano sempre più educata. Non fa rimpiangere il centro titolare nei suoi 17 minuti in campo.

HASBROUCK 5.5 – Bisticcia col ferro per tre quarti di partita, poi si ricorda che è micidiale anche a meno di sette metri dal ferro e produce quella manciata di punti e assist che permettono alla Mobyt di staccare Omegna.



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
Elite Division – leaderboard