Nella serata del ritorno di Sky al Pala Hilton Pharma e del record stagionale di affluenza (con più di 2.600 presenze) la Mobyt non delude le aspettative e sfodera una prestazione scintillante contro una Viola Reggio Calabria rimasta in partita per poco più di un quarto. Da segnalare la grande prestazione del solito Kenny Hasbrouck con 24 punti e 9 assist, ma tutta la squadra questa sera ha dato davvero il meglio di sé.

Comincia la gara ed è subito la Viola a farsi avanti approfittando dei tanti errori al tiro dei padroni di casa che, nonostante l’ottimo lavoro a rimbalzo d’attacco di Castelli, non riescono a concretizzare. Dopo qualche minuto finalmente si sveglia Hasbrouck con un gran tripla in transizione e un ottimo assist per il taglio di Benfatto che impatta il 9-5 Mobyt. Giunti alla metà del primo periodo ecco che anche il capitano biancazzurro ingrana la marcia giusta e segna una bomba allo scadere dei 24 secondi in faccia a Rezzano, costringendo coach Benedetto a chiamare il primo timeout della gara sul punteggio di 12-7. La strigliata del coach sembra servire perché la Viola entra in campo con una faccia diversa, segnando 7 punti in fila, firmati Deloach, che la riportano a contatto dei ferraresi (14-14). I padroni di casa, fortunatamente, non sembrano intimorirsi davanti alle iniziative avversarie e con Castelli prima e Benfatto dopo, pescato da un gran assist a tutto campo del solito Kenny Hasbrouck, ritornano in vantaggio. Finale di quarto tutto biancazzurro con Amici a segnare dalla lunga distanza e Pipitone ad appoggiare al tabellone dopo un ottimo rimbalzo conquistato in fase offensiva. Alla prima sirena il punteggio è 25-16.
Rientrano in campo le due squadre ed è ancora tanta Mobyt: dopo la tripla segnata dalla Viola sale in cattedra il capitano con 5 punti consecutivi e ricaccia indietro gli avversari (30-19). Quintetto atipico per coach Martelossi con due playmaker in campo e la scelta sembra dare i suoi frutti: Bottioni segna un bel jumper dalla media e l’azione successiva insacca la bomba dall’angolo regalando ai suoi il massimo vantaggio finora sul 37-21. Reggio Calabria sembra non trovare più la via del canestro, anzi, perde una serie di palloni devastanti per il morale regalando possessi alla Mobyt che li sfrutta appieno con quattro triple consecutive di Hasbrouck, Huff e Casadei arrivando agevolmente all’intervallo lungo sul +26 (55-29).

Terzo quarto che si apre con una seppur timida reazione degli arancioneri che collezionano un parziale di 6-2 prima che Benfatto, molto cercato in questo inizio, ristabilisca le cosa con un paio di ottimi movimenti sotto la plancia avversaria. A riportare la calma in casa Mobyt è ancora una volta Ferri con una bella bomba dalla distanza ed è nuovo +28 per i biancazzurri (67-39). A 3:16 dalla fine ecco che uno degli arbitri si rende protagonista di un fischio piuttosto discutibile: antisportivo a Benfatto. La Viola segna i due liberi, ma nell’azione successiva Benfa stoppa la conclusione di Rezzano in avvicinamento. A rendere ancora più bella questa partita un alley-oop sull’asse Hasbrouck/Castelli che sigla il +30 Mobyt (72-42). Terzo quarto che finisce con la Mobyt saldamente al comando per 74-45. Ultimo periodo che scorre in tutta tranquillità nonostante la Viola si rimetta a segnare con maggiore continuità. Da segnalare il solito Hasbrouck che continua a bombardare l’area avversarie Castelli con 8 punti negli ultimi 10 minuti di gioco. La partita finisce con una schiacciata di Ale Amici che sigla il definitivo e convincente +24 (94-70) Mobyt. E’ la quinta vittoria consecutiva, la nona in undici match sotto la gestione Martelossi. Per una notte Ferrara è in vetta, domenica si attendono le risposte di Ravenna e Treviso. Il momento magico continua.

MOBYT FERRARA – VIOLA REGGIO CALABRIA  94-70
PARZIALI: (25-16); (30-13); (19-16); (20-25)

MOBYT FERRARA: Huff 3, Castelli 14, Ferri 12, Benfatto 13, Hasbrouck 20, Bereziartua, Bottioni 8, Amici 12, Casadei 4, Piptone 4, Verrigni, Proner. All.: Albero Martelossi

VIOLA REGGIO CALABRIA: Deloach 17, Rezzano 4, Rossi 2, Rush 17, Ammannato 10, Casini 7, Azzaro 3, Lupusor, Spissu 10, Florio n.e. All.: Giovanni Benedetto



Dinamica Media – leaderboard
MEIS – leaderboard
Dimedia – leaderboard
CFI – leaderboard
Elite Division – leaderboard