Mobyt entra in borsa ed esce dal basket. Dopo aver debuttato a Piazza Affari lo scorso 5 marzo, l’azienda ferrarese fornitrice di servizi di comunicazione ha comunicato – tramite il suo amministratore delegato Giorgio Nani – che il marchio non comparirà più sulle maglie della Pallacanestro Ferrara dopo la chiusura dell’attuale stagione. Nani, nel motivare la decisione di Mobyt, ha addotto la necessità dell’azienda di fare investimenti diversi, che evidentemente non riguardano l’ambito dello sport.

L’uscita di scena di un soggetto del calibro di Mobyt contribuisce a complicare un quadro societario di per sé non proprio sereno per il presidente Fabio Bulgarelli. Già da diversi mesi l’imprenditore aveva evidenziato la difficoltà di trovare soci e sostenitori per l’attività della Pallacanestro Ferrara, a maggior ragione a fronte della promozione della squadra nella Legadue 2015-2016, peraltro già brillantemente conquistata sul campo. L’esistenza futura della squadra di per sé non dovrebbe essere in dubbio, ma certo la ricerca di un nuovo main-sponsor rischia di influire seriamente sul budget a disposizione.



Leaderboard Derby 2019