Finalmente il pubblico ferrarese ha potuto vedere all’opera la nuova Bondi Ferrara, grazie all’amichevole organizzata contro Udine (serie B) al Pala HiltonPharma. Il centinaio di curiosi presenti ha potuto applaudire i biancazzurri, usciti vincitori per 78-65 dopo i quattro mini-quarti a punteggio azzerato. I biancazzurri di coach Morea, giunti al quarto appuntamento del precampionato, dopo essersi misurati in successione con Virtus, Fortitudo e Imola, si sono messi alla prova contro i friulani guidati dall’ex Riccardo Castelli. Ancora orfani del secondo americano, gli estensi hanno sofferto una sola defezione nel roster: solo Ghirelli è rimasto ai box in via precauzionale per un leggero stiramento.

L’avvio di partita è decisamente di marca argentina. Ibarra, infatti, segna (tripla su un bello scarico di Rush e due facili appoggiando il pallone al vetro dopo una penetrazione decisa) e fa segnare: pregevole l’assist per Brkic, bravo a rollare con i tempi giusti. Il tentativo di fuga estense non va in porto perché Udine è brava a rimanere attaccata al match con Zacchetti e Truccolo, impeccabili nei loro viaggi in lunetta. Rush con due canestri di fila prova a guidare i suoi ad un mini parziale, ma gli ospiti rimangono in scia grazie alle triple di Castelli e Poltronieri e alle troppe palle perse dai biancazzurri. Poltronieri poi ci prende gusto e con la sua la tripla sulla sirena chiude il primo quarto sul 18-21 in favore degli ospiti.
Al contrario della prima frazione, nella seconda sono le difese a fare la voce grossa, o meglio: forse sono le mani ad essersi notevolmente raffreddate, almeno per quanto riguarda i padroni di casa. Udine mantiene agevolmente il vantaggio grazie ad secondo quarto notevole di Castelli (8 i suoi punti, conditi da due 2 rimbalzi offensivi, che avesse il dente avvelenato?). L’unico a cercare di tenere a galla la Bondi è Rush: a metà gara sono 17 per lui, esattamente la metà dei punti estensi. L’americano è uno dei pochi a rendersi pericoloso con penetrazioni decise che gli garantiscono diverse gite in lunetta. Peccato solamente per la brutta percentuale da dietro l’arco, che tuttavia viene leggermente aggiustata grazie al buzzer-beater di fine primo tempo. All’intervallo è Udine è ancora a condurre le danze 34-39.

Nel terzo quarto si registra un inizio scoppiettante per la Bondi: Bucci (tripla) e Brkic (appoggio facile da sotto) permettono ai padroni di casa di fare un ottimo break e costringere Lardo al time out. Ma è solo un’illusione, più passa il tempo e più i biancazzurri faticano a trovare armonia di movimenti in attacco, smettendo di segnare. Per Udine, quindi, non è nemmeno troppo faticoso ricucire lo strappo. Sul finale di frazione è il solito Rush a far squillare le trombe: 5 punti in fila (tripla dall’angolo e en-plein in lunetta). I punti dell’ala piccola, assieme ai quattro combinati da Bucci e Brkic permettono agli estensi, finalmente, di mettere la testa avanti. A 10′ minuti dalla Ferrara conduce 57-53.
Il quarto quarto è quasi interamente griffato dai soliti Brkic e Bucci. Il lungo domina nel pitturato segnando sette punti e catturando anche qualche rimbalzo offensivo, riuscendo pure a far male da tre dopo essersi smarcato grazie ad un pick-and-pop ben giocato. La guardia italo-americana invece riesce ad amministrare in maniera ottimale il ritmo segnando e distribuendo diversi assist. La spallata definitiva la danno i quattro punti di Verrigni e la tripla di Losi.

“.Partita complicata – dice coach Morea al termine dell’incontro – in cui comunque è venuto fuori tutto il lavoro svolto in queste settimane di preparazione. Quando i ragazzi trovano ritmo si trovano grandi soluzioni offensive. E’ importante giocare queste amichevoli per migliorare la condizione fisica e l’intesa, inoltre i giovani possono acquisire consapevolezza delle proprie capacità”.

BONDI FERRARA-AMICI PALLACANESTRO UDINE 78-65
PARZIALI: (18-21), (16-18), (23-14), (21-12).

Bondi Ferrara: Rush 23, Ebeling, Lestini 7, Ibarra 6, Bucci 16, Losi 12, Salafia, Verrigni 4, Ferrari, Brkic 12, Bianchini n.e. All.: Alberto Morea

Udine: Castelli 16, Marchetti 6, Zacchetti 2, Truccolo 7, Nobile, Pinton 6, Ferrari 2, Maran, Vanuzzo 6, Poltronieri 16. All.: Lino Lardo



Leaderboard Derby 2019