Nel post-partita di Mantova-SPAL abbiamo raccolto le impressioni di mister Semplici e di due protagonisti assoluti del match come Jacopo Ferri, Nikita Contini e Francesco Posocco.

LEONARDO SEMPLICI
“Sono contento perché abbiamo giocato molto bene, alcuni dei ragazzi che non erano mai scesi in campo si sono comportati ottimamente, fa enorme piacere perché fa capire la forza di questo gruppo che allenamento dopo allenamento sta crescendo e maturando una mentalità propositiva, quella che voglio vedere. Penso davvero che la squadra abbia fatto una prestazione sopra le righe, bella, sono contento dei giovani che hanno giocato benissimo dimostrando grande valore. Mi danno la possibilità di alternare i giocatori nelle varie partite, avere l’imbarazzo della scelta per un allenatore è un segno molto positivo. L’unico neo riguarda i supplementari, con la partita di Macerata dietro l’angolo avrei preferito spendere meno energie. Cercheremo di recuperare le forze e prepararci al meglio per questa sfida”

JACOPO FERRI
“Sono contentissimo per il gol, perché farne due in altrettante presenze per un giovane come me non è roba da tutti i giorni. Soprattutto perché questa è stata una partita tirata e difficile: dopo l’errore di Zigoni sul rigore stavamo soffrendo un po’ e sono riuscito a fare gol su una grandissima palla messa in mezzo da Francesco (Posocco). Tirare il rigore? Beh sicuramente sul momento il pensiero mi è venuto, anche perché il fallo è stato fatto su di me, però davanti ho gente più grande ed è giusto che a calciarlo sia stato Zigo”.

FRANCESCO POSOCCO
“Ho fatto la mia partita e sono contentissimo per i due assist. Ho messo in condizione i miei compagni di far gol. Peccato invece per la traversa: sono riuscito a trovare un’ottima coordinazione con il sinistro, ma purtroppo non è arrivato il gol. Penso di aver sfruttato in pieno l’occasione che mi ha concesso il mister. Ho fatto capire di esserci. Ho visto a fine partita anche i miei genitori sugli spalti. Credo sia una grande soddisfazione per loro vedermi giocare”.

NIKITA CONTINI
“E’ stata una partita tosta. Peccato, perché potevamo chiuderla nei primi novanta minuti. Abbiamo avuto le nostre occasioni, ma è stato bravo Albertoni. C’è stato il vento che ha un po’ infastidito i difensori e anche me sulle uscite alte. Un buon organico? Sicuramente, come dice il mister, non ci sono solo undici titolari, ma ventiquattro. Certo è che c’è chi gioca di più, ma dobbiamo sfruttare queste occasioni”.



Leaderboard Derby 2019