Ottima prestazione corale della Bondi che espugna il PalaBAM di Mantova e stende la capolista Dinamica dell’ex Martelossi. Grande serata per i biancazzurri che tirano con percentuali pazzesche dal campo e difendono quanto basta per mandare in tilt gli avversari e portare a casa due punti fondamentali.

Andiamo a vedere nel dettaglio: inizio frizzante per entrambe le squadre, con Mantova a portarsi subito in vantaggio, ma la Bondi è brava a rimanere attaccata e rispondere colpo su colpo agli attacchi dei lombardi sfruttando velocità e gioco in contropiede. A metà dei primi dieci minuti i ritmi rallentano, le difese sono più attente e il gioco si sviluppa molto più a metà campo dove il pick&roll tra Bucci e Brkic mette in difficoltà la difesa degli Stings regalando il primo vantaggio della partita ai biancazzurri. Coach Martelossi sul 14-9 Bondi chiama il primo timeout della gara e la sveglia viene recepita dai suoi che tornano in campo difendendo forte e ripartendo in contropiede per il minibreak di 6-0 del nuovo vantaggio Mantova. Dopo questi primi due strattoni, il resto del quarto si gioca in una quasi totale parità: canestri da una parte e risposte dall’altra. Sul finire del tempo si accendono i due ex, Losi spara da tre per il +5 (20-25), ma Amici risponde sempre da tre punti e il quarto si chiude sul canestro di Bucci con il punteggio di 23-27. Tornano in campo le due squadre e Amici spara la sua terza bomba di gara riportando Mantova sul -1. Da qui Ferrara si riprende e con la tripla di Losi apre il parziale di 11-3 frutto della difesa forte e delle ripartenza in contropiede che li porta sul 26-38 alla metà esatta del tempo. Martelossi chiama timeout, ma la scelta non paga come nel primo quarto e Mantova non riesce ad uscire dalla situazione scomoda. Ferrara dal canto suo continua a premere sull’acceleratore in attacco e grazie alla difesa forte concede soltanto 14 punti agli avversari contro i 30 dei biancazzurri, che si ritrovano all’intervallo lungo in vantaggio di 20 punti (37-57), guidati da Bucci e Losi scatenati sul perimetro.

Terzo quarto che si apre con una piccola reazione da parte dei padroni di casa che, grazie ai rimbalzi in attacco riesce a segnare punti per tornare a contatto con i ferraresi. Dopo qualche minuto, però, la Bondi torna ad essere quella vista nei primi venti minuti di gioco. Losi fa il diavolo a quattro con canestri e assist importanti e le situazioni in cui Brkic blocca sul playmaker e taglia dentro fanno davvero tanto male alla difesa della Dinamica, portando il vantaggio sul +28 (40-68) a quattro minuti dall’ultimo mini break. Sul massimo vantaggio Ferrara (45-76), una reazione dei padroni di casa con un 7-0 guidato dal solito Amici e da Gergati ricuce un minimo lo svantaggio, ma la tripla di Losi quasi sulla sirena regala alla Bondi il nuovo +25 (54-79). Ultimi dieci minuti in cui Ferrara toglie un po’ le mani dal manubrio sia mentalmente sia fisicamente, permettendo il parziale rientro dagli avversari guidati da Amici e Moraschini. I biancazzurri non si fanno sorprendere però, nemmeno dal pressing a tutto campo dei padroni di casa e continuano a bombardare soprattutto dalla lunga distanza con i soliti Losi e Bucci. Parziale che finisce in scioltezza con i primi due punti in stagione di Ebeling e la vittoria di Ferrara per 82-103.

DINAMICA GENERALE MANTOVA-BONDI FERRARA 82-103

PARZIALI: (23-27); (14-30); (17-22); (28-24)

DINAMICA MANTOVA: Di Bella 10, Moraschini 19, Ndoja 11, Simms 10, Hurtt 4, Gandini 5, Amici 15, Gergati 8, Alviti n.e., Natali n.e., Fumagalli n.e., Maiorino n.e. All.: Alberto Martelossi

BONDI FERRARA: Rush 25, Lestini 9, Losi 20, Henderson 10, Brkic 13, Ebeling 2, Bucci 24, Ghirelli, Verrigni n.e., Ferrara n.e., SAlafia n.e. All.: Alberto Morea



leaderboard Coop Reno