Per la SPAL esiste un solo obiettivo prima della sosta natalizia. La vittoria contro il Teramo. Cresce, infatti, sempre più l’attesa per la gara interna di domenica, in cui la squadra è chiamata a riscattare l’ultimo periodo di leggera flessione e può farlo sfruttando quel fattore campo che nella prima parte di stagione era stato più volte determinante per i ragazzi di mister Semplici. Proprio con il tecnico biancazzurro abbiamo fatto il punto della situazione in vista della gara contro gli abruzzesi, partendo dal momento generale che sta vivendo la SPAL: “Domenica ad Arezzo i ragazzi sono stati bravi a crederci fino alla fine e a non mollare niente. In generale per noi è un periodo che i risultati non arrivano esattamente come vogliamo. Domenica col Teramo dobbiamo cercare di chiudere al meglio l’anno solare, ma andremo a disputare una partita difficile perché incontreremo una squadra di grande valore, con un organico importante. Noi abbiamo qualche problemino con De Vitis che ha un affaticamento muscolare, Finotto un problema ai tendini e Ferri che è ancora acciaccato. Speriamo di recuperarli al meglio. Cercherò come sempre di mettere in campo gli undici migliori che ci possano garantire affidabilità sotto tutti i punti di vista”. Teramo che, dal canto suo, sta facendo un buonissimo campionato. In classifica, i “diavoli”, senza la penalizzazione di inizio stagione, navigherebbero con vista sulla zona play off: “Hanno rimpiazzato Donnarumma e Lapadula con altri attaccanti altrettanto bravi e quindi sappiamo che ci aspetta una gara complessa. Il loro modulo è sostanzialmente come il nostro anche se possono cambiare a partita in corsa. Credo che verranno qui per giocarsi la partita anche perché dopo le ultime prestazioni hanno ritrovato anche un morale alto”.

Mister Semplici crede che la sosta arrivi nel momento giusto? “Sì la sosta giungerà in un momento propizio. I ragazzi hanno giocato tante partite, hanno speso molto a livello sia fisico che mentale, in particolare per essere stati dall’inizio in testa alla classifica”. Per l’allenatore biancazzurro i soliti problemi di abbondanza. Difficile ipotizzare una formazione titolare, ma si dovrebbe andare verso un undici collaudato. Davanti a Branduani, sembrano certe le presenze nella linea a cinque di Lazzari, Cottafava e Gasparetto, con Mora che dovrebbe essere abbassato come terzino sinistro e il restante posto di difesa vedrebbe un triplo ballottaggio tra Giani, Ceccaroni e Silvestri, con il primo di questi che potrebbe ritrovare la titolarità. Ecco il pensiero su Giani da parte del tecnico:”Nicholas ha passato un periodo dove ha giocato meno, il ragazzo ora sta meglio e la sua sarà sicuramente una valutazione che farò”. La linea mediana, poi, dovrebbe essere composta da Di Quinzio, Castagnetti e da De Vitis, se recupererà dall’affaticamento muscolare. Altrimenti è pronto Spighi. In attacco, invece, si va verso la conferma della coppia Zigoni e Cellini, con Finotto pronto a subentrare.

I tifosi spallini si augurano un regalo prima di Natale, mister Semplici ne è consapevole: “E’ da inizio anno che stiamo facendo buoni regali alla città (ride), ma speriamo di fare anche quest’ultimo per passare le festività in maniera ancora più serena”.



Leaderboard Derby 2019