Vittoria importantissima per la Bondi, che battendo Matera si scrolla di dosso un po’ di tensioni accumulate dopo le ultime due sconfitte subite tra Imola e Roseto. Vittoria non facile quella contro i lucani, nonostante il punteggio finale, sudata possesso dopo possesso fino al terzo periodo in cui le mani si sono scaldate e la difesa ha dato un giro di vite fondamentale per la buona riuscita dell’impresa.

Inizio molto contratto per entrambe le squadre, tanti errori al tiro da una parte e dall’altra e fasi di gioco piuttosto macchinose. Dopo ben tre minuti di gioco infatti, il punteggio è soltanto di 2-2. In casa Bawer è Hamilton a sbloccare la situazione con la tripla, seguito a ruota dal canestro di Mastrangelo in contropiede, mentre Ferrara trova punti, pochi, soltanto su tiro libero. A metà del primo quarto di gioco il punteggio è di 3-7. Matera continua a fare il suo gioco mantenendo il ritmo alto, con Ferrara costretta dai troppi errori, ad inseguire. Finalmente la difesa estense sale d’intensità e grazie alle giocate in campo aperto guidate da Bucci e Losi, la Bondi rimane a contatto, nonostante le triple di Hamilton dall’altra parte. Sul finire del quarto gli arbitri si rendono protagonisti di un fischio parecchio discusso e discutibile, sanzionando un fallo antisportivo al nuovo entrato Ghirelli. Fortunatamente con l’1 su 2 dalla lunetta e la palla persa nell’azione successiva, Ferrara non paga dazio e conclude la prima frazione di gioco in perfetta parità (19-19) dopo la tripla di Lestini nel finale.

Al rientro in campo, mani molto più calde per entrambe le squadre e ad ogni colpo di una, l’altra risponde prontamente mantenendo il risultato in sostanziale parità. A metà del quarto gli arbitri fischiano un fallo tecnico alla panchina della Bawer, ma Ferrara non riesce a sfruttare appieno l’opportunità per incrementare il vantaggio che rimane minimo. Nell’azione successiva però sale in cattedra Henderson che con un gran recupero e canestro più fallo subito, riesce a dare ai suoi il primo vantaggio sostanzioso (33-27). Matera però non ci sta: prima Zaharie e poi Guarino sparano due bombe dalla lunga distanza che permettono ai lucani di riagganciare Ferrara e addirittura di tornare in vantaggio (33-34). Brkic, dopo alcune conclusioni da sotto sbagliate, reagisce e segna una tripla importante, lanciando l’offensiva ferrarese guidata da Henderson e Rush. A rompere le uova nel paniere della Bondi ci pensa Okoye con la tripla in extremis del nuovo -1 Matera all’intervallo lungo (42-41).

Di nuovo sul parquet ed è Rush a riaprire le danze con 4 punti consecutivi e una palla recuperata, che si va a sommare a Losi con la tripla del +5 Ferrara (49-44). In questo inizio le mani dei biancazzurri si sono scaldate a dovere e i tiri finalmente iniziano ad entrare con continuità, ma la difesa continua a non essere quella delle migliori occasioni impedendo la fuga vera e propria. Dopo quattro minuti di gioco, altro tecnico sanzionato dagli arbitri, questa volta a Guarino, ma ancora una volta Ferrara non riesce a sfruttare la ghiotta occasione segnando solo il tiro libero (53-46). Assoluto protagonista di questo parziale è il capitano biancazzurro, Jordan Losi, che con assist, palle recuperate è un paio di bombe dalla distanza permette ai suoi di accumulare un vantaggio considerevole per gli standard della gara e arrivare all’ultimo mini break sul 67-56.

Ultimi e decisivi dieci minuti in cui le mani degli estensi si raffreddano di nuovo. Matera così ne approfitta per tornare a contatto con un parziale di 6-2, interrotto però dalla tripla del solito Rush per togliere le castagne dal fuoco (72-61). Con 4:55 da giocare, Ferrara regala anche un po’ di spettacolo ai tifosi: arcobaleno partito dalle mani di Bucci per la schiacciata al volo di Erik Rush che vale il massimo vantaggio, 77-62. Da qui in poi, Matera non riesce più a riprendere le redini della partita e tranne qualche timida reazione appena accennata, lascia sostanzialmente che la partita scivoli via. A chiudere definitivamente la contesa è la tripla di Losi che sigla il vantaggio sul +18 (88-70) e regala una vittoria importantissima alla Bondi.

BONDI FERRARA-BAWER MATERA 88-70
PARZIALI: (19-19); (23-22); (25-15); (21-14)

BONDI FERRARA: Rush 22, Bucci 17, Losi 13, Henderson 13, Brkic 14, Soloperto, Lestini 6, Salafia, Verrigni, Ghirelli 3, Ebeling n.e., Ferrara n.e. All.re: Alberto Morea

BAWER MATERA: Hamilton 26, Guarino 12, Corral, Okoye 21, Cantagalli 4, Rugolo, Bertocco 1, Zaharie 6, Mastrangelo n.e., Loperfido n.e. All.re: Luigi Gresta



Leaderboard Derby 2019