Il 2016 della Bondi poteva aprirsi con un’impresa, visto che i biancazzurri – almeno per metà partita – hanno dimostrato di poter mettere alle corde la capolista Brescia. Alla lunga però la lucidità è venuta meno ai giocatori di Morea, tanto da permettere agli ospiti di rimontare e chiudere con una vittoria al Pala HiltonPharma.

Ferrara ospita la capolista e fin dalle prime battute si dmostra decisa ad accoglierla con l’attenzione che merita. Un approccio deciso in difesa toglie delle sicurezze ai meccanismi offensivi della squadra lombarda che perde otto palloni nella prima metà di gara. Dopo un primo quarto giocato alla pari (20-19) in cui Brkic (ex di giornata) fa la voce grossa in attacco (9 punti con 4/6 dal campo, solo Fernandez con 12 riesce a far meglio), è nei secondi dieci minuti che i padroni di casa tentano la fuga arrivando fino al +9 con cui si torna negli spogliatoi per l’intervallo con il tabellone che segna 39-38. Molto interessante la carta giocata da Morea del doppio lungo con la coppia Brkic-Soloperto che mostra intesa crescente nei giochi alto-basso e alcuni canestri di pregevole fattura. In generale è tutta la squadra che cerca canestri in avvicinamento ottenendo ottime percentuali (54% da due su 24 tentativi) e relegando ad un ruolo marginale il tiro pesante (3/6 dopo i primi venti minuti).

Al rientro in campo la leonessa mostra gli artigli in difesa e in due minuti si riporta sul -3 con un parziale di 6-0. Inizialmente ci pensa Rush, sempre più leader emotivo, a metterci una pezza con quattro punti di fila. Purtoppo è però solo una cura momentanea: come già visto in altre partite, nel momento di difficoltà Ferrara perde coesione in attacco e si affida soprattutto a giocate individuali, troppo prevedibili e sfiancanti. Brescia invece mantiente alta la pressione difensiva che frutta alcuni canestri semplici da recuperi nella metà campo offensiva mentre in attacco ritrova Hollis, autore di 13 punti nel solo terzo quarto. Il risultato è che il vantaggio viene annullato a quota 55. L’inizio del quarto non lascia ben sperare per le sorti della partita, con il debuttante Brighi (in gruppo da tre giorni) che perde due palloni di fila senza neppure superare la metà campo e Brescia che allunga sul +4. Il parziale diventa invece l’occasione per rivedere in campo la coppia Soloperto-Brkic che mette in grandissima difficoltà i lunghi avversari. La partita si fa più muscolare, Soloperto si fa sentire sotto canestro (3 rimbalzi in attacco e 5 in difesa) e Ferrara ritrova il vantaggio con Brkic autore della tripla del 64-61 a 4′ dalla conclusione. Peccato che lo stesso Brkic non dimostri la stessa freddezza a 1′ dalla fine quando dalla lunetta, sotto di 1 a causa delle solite palle perse trasformate in punti facili, faccia 0/2. Alibegovic invece segna il suo unico canestro della partita da tre che condanna i ragazzi di Morea alla seconda sconfitta consecutiva con il punteggio di 73-79.

Bondi Ferrara-Centrale del Latte Brescia 73-79
(20-19; 19-11; 16-25; 18-24)

Ferrara: Rush 13, Bucci 7, Losi 9, Brighi 3, Salafia, Verrigni, Henderson 11, Ferrara, Soloperto 8, Brkic 22. All.: Morea.
Brescia: Passera 8, Fernandez 24, Cittadini, Bruttini 10, Alibegovic 3, Speronello, Holmes 5, Totè 2, Bushati 10, Hollis 17. All.: Diana.