Quella del giovedì è stata una seduta di lavoro importante per i biancazzurri che si stanno preparando al meglio per la fondamentale trasferta di Pistoia, dove sarà importante trovare un successo esterno che metterebbe davvero tanta pressione ai rivali sportivi del Pisa, impegnati domenica sul campo dell’Ancona. Per la SPAL è stata una settimana decisamente significativa: la classifica è tornata a sorridere e “Gigio” Grassi si è ufficialmente aggregato al gruppo e potrà dunque contribuire già dalla partita contro gli “arancioni” alle sorti della squadra. Di tutti questi temi e di tanto altro, abbiamo parlato oggi prima dell’allenamento con il tecnico biancazzurro Leonardo Semplici che ha iniziato la sua conferenza parlando del momento che sta vivendo la sua SPAL: “Il morale della squadra è buono. Veniamo da un’altra vittoria importante. Sabato giocheremo contro una squadra che sta bene ma, come ho sempre detto, dobbiamo continuare sulla nostra strada con grande determinazione facendo una prestazione importante sotto tutti i punti di vista. I ragazzi non devono sottovalutare nulla perché non c’è nulla da sottovalutare, c’è solo da giocare come sappiamo”.

Al “Melani” di Pistoia la SPAL si troverà di fronte una squadra, che classifica a parte (19 punti in altrettante partite), sta attraversando un buon momento. Testimonianza sono i quattro punti raccolti nelle ultime due sfide con L’Aquila e Siena: “Sono una squadra forte che si è rinforzata, l’arrivo di Colombo li ha rivitalizzati e si vede che stanno uscendo dalla situazione critica dovuta al girone d’andata. Sappiamo che hanno tre squalificati a centrocampo ma noi non guardiamo a queste cose, vedremo chi saranno i sostituti, ma quel che conta è il collettivo e per questo motivo dovremo prestare la massima attenzione”.
Semplici dovrà fare ancora a meno di Cottafava, ma la situazione indisponibili non si limita solo all’esperto centrale difensivo: “Marcello anche per questa partita non sarà recuperato. Silvestri ci sarà, ma non è al top della condizione, mentre De Vitis si sta allenando a parte e difficilmente sarà convocato così come Gentile”. Dunque probabile ipotizzare, davanti a Branduani, una difesa con Giani, Gasparetto e Ceccaroni. Lazzari e Mora saranno ancora chiamati a macinare le rispettive corsie. Si va anche verso la conferma del centrocampo con Di Quinzio, Castagnetti e Schiavon. Anche se già dal primo giorno di SPAL, Grassi è stato provato come mezz’ala sinistra e la tentazione di farlo giocare potrebbe esserci. Ecco l’opinione del tecnico spallino: “Il ragazzo è in buone condizioni, spesso ha anche giocato ad Ascoli. È un giocatore di grande valore, credo verrà a darci una mano. Valutiamo all’ultimo se poterlo impiegare sabato già dall’inizio o a partita in corso. Non vorrei cambiare il modulo di gioco, abbiamo una nostra identità. L’ho provato da mezz’ala, l’aveva fatto anche ad Ascoli, può fare anche la seconda punta, mi ha dato disponibilità per giocare in diversi ruoli. Vedremo dove poterà ritagliarsi uno spazio. Più in generale credo che darà un grande contributo alla squadra, ha grande personalità, è scaltro, furbo e ha un mancino tecnicamente davvero importante che potrà essere determinante anche nei calci piazzati. Mi auguro che possa esprimersi nel migliore dei modi”.
Davanti, invece, dovrebbe ritornare la collaudatissima coppia da trasferta con Zigoni e Finotto. Infine una battuta sul mercato che chiuderà lunedì: “Valutiamo sia in entrata che in uscita per cercare di capire le esigenze della squadra e di questo finale di campionato per non far mancar nulla alla SPAL”.