Ottenere tre punti dalla trasferta di Pistoia era fondamentale, farlo in questo modo davvero emozionante, rende tutto ancora più significativo per l’obiettivo finale. Il lampo finale firmato Grassi, al 90′, su assist di Finotto, consegna alla SPAL una vittoria meritatissima, contro una solida Pistoiese.

Nel primo tempo regna l’equilibrio, con la SPAL che come da copione fa la partita davanti a una Pistoiese che non rinuncia comunque ad offendere. La prima azione del match è anche quella più clamorosa dei primi quarantacinque giri d’orologio. Finotto sfonda sul settore di sinistra, crossa in modo perfetto il pallone sulla testa di Zigoni che però non centra il bersaglio. Gol divorato. La Pistoiese risponde al ventesimo con il suo uomo di maggior talento, Colombo, che calcia una punizione sopra la porta di Branduani. La SPAL non pare compatta come in altre uscite e nel mezzo l’arbitro grazia per ben due volte i toscani, sorvolando su due nitide manate rifilate a Lazzari e Mora. A dieci minuti dal riposo arriva la seconda palla gol di serata per la SPAL grazie a un bel triangolo operato da Di Quinzio e Finotto, ma l’attaccante biancazzurro si fa ipnotizzare da Iannarilli che respinge come può.

La ripresa inizia con un corner di Rovini che trova una traiettoria insidiosa sulla quale Branduani si fa trovare pronti. Poco dopo risponde la SPAL con il solito Finotto su cui interviene il solito Iannarilli. Al minuto sedici fa il suo esordio con la casacca spallina il neo acquisto “Gigio” Grassi che subentra a uno spento Di Quinzio e la SPAL cresce in proiezione offensiva collezionando calci d’angolo. Poco dopo sono feroci le proteste estensi per un vistoso placcaggio su Lazzari al venticinquesimo. In diretta la sensazione è che ci fossero gli estremi per la massima punizione. Arbitraggio che scatena le proteste della panchina biancazzurra con mister Semplici arrabbiato come non mai. Nel finale, poi, il lampo vittorioso firmato Grassi. Azione meravigliosa confezionata da Finotto, palla in area, velo intelligentissimo di Cellini e rete del nuovo arrivato che fa esplodere di gioia i circa trecento giunti da Ferrara. Vittoria che pesa come un macigno e che permette ai biancazzurri di passare una notte a più nove dal Pisa.

PISTOIESE-SPAL 0-1 (0-0)
Pistoiese (352): Iannarilli, Pasini, Falasco, Gargiulo (dal 35′ s.t. Priola), Di Bari, Proia (dal 17′ s.t. Sammartino), Antonelli, Vassallo, Rovini (dal 28′ s.t. Anastasi), Colombo, D’Orazio. A disp.: Marchegiani, Lanini, Dondoni, Romiti, Sinigaglia, Barontini. All.: Alvini.
Spal (352): Branduani, Gasparetto, Ceccaroni, Giani, Castagnetti, Mora, Lazzari, (dal 44′ s.t. Spighi) Schiavon, Zigoni (dal 33′ s.t. Cellini), Di Quinzio (dal 16′ s.t. Grassi), Finotto. A disp.: Contini, Beghetto, Bellemo, De Vitis, Ferri, Posocco, Silvestri. All.:Semplici.
ARBITRO: Sig. Francesco Guccini di Albano Laziale (Assistenti: Sig.ri Stazi e Argentieri)
MARCATORI: 45′ s.t. Grassi (S).
AMMONITI: Pasini (P), Schiavon (S), Colombo (P), Castagnetti (S).
ESPULSI: nessuno.
NOTE: Serata non fredda, clima gradevole. Terreno di gioco insidioso. Spettatori: 1400 circa con nutrita rappresentanza estense. Angoli: 8-5 in favore della Spal. Recuperi: 0′ ; 3′.

foto di Niccolò Parigini per PistoiaSport.com



Dinamica Media – leaderboard
Elite Division – leaderboard
Dimedia – leaderboard
MEIS – leaderboard
CFI – leaderboard