Dopo un paio di turni fuori casa, una sconfitta pesante e un infortunio che ha tolto il fiato ai centrali granata (quello di Bragatto), anche la partita più facile potrebbe diventare un problema. Invece, per la Niagara 4 Torri la sfida contro la Sarroch Cagliari è stata l’occasione per dimostrare che il campionato è ancora lungo e i giochi sono tutt’altro che fatti. I ragazzi di coach Martinelli hanno liquidato i sardi nel giro di tre set, senza lasciare più dubbi: la Niagara è viva e combatte più di prima.

Un sestetto a corto di centrali costringe Martinelli a schierare Alberto Baldazzi al centro. Dopo l’infortunio di Francesco Boscolo del mese scorso, anche Marco Bragatto è stato costretto a fermarsi venerdì a causa di una frattura scomposta. Coach Martinelli pesca quindi dal reparto degli esterni per sopperire alle assenze ed affrontare l’impegno contro la Sarroch. Primo set all’insegna della tranquillità per i granata, che mantengono sempre il vantaggio sui sardi e già sul secondo time out tecnico sono avanti di sei punti. Il parziale termina 25-19 mentre tutto fila liscio.

La Niagara entra in partita al massimo dei giri e non ha intenzione di frenare. I ragazzi di Coach Martinelli proseguono il loro cammino anche durante il secondo set senza lasciare troppo spazio agli avversari. Una Sarroch in difficoltà rimane sotto di più di dieci punti, mentre i granata battono ed attaccano con vigore, senza mostrare troppi problemi per l’emergenza al centro. Il risultato finale del set non lascia spazio ad altri commenti: 25-11 per la 4 Torri.

Nessun problema nemmeno nel terzo set. La Niagara prosegue la sua corsa senza incontrare ostacoli, la Sarroch non riesce a reggere il ritmo imposto dai ferraresi. Il terzo set termina sul 25-13 tra gli applausi di un pubblico non troppo numeroso. Sarà stata la finale di Sanremo, oppure l’anticipo del sabato sera, ma chi non è potuto venire a vedere il match questa volta si è perso una grande serata all’insegna dei colori granata.

Niagara 4 Torri-Sarroch pol. Cagliari 3-0

Tabellino: Drago 18, Baldazzi 6, Fontana 12, Govoni 3, Bortolato 9, Bernard 9, Di Renzo (L).

POST PARTITA
Come di consueto affidiamo a coach Marco Martinelli il commento a caldo del match: “Son soddisfatto perché abbiamo vinto 3-0, Baldazzi al centro ha retto, anche se era fuori ruolo. Abbiamo battuto molto bene e questo ha fatto la differenza. La partita è stata condizionata dalla battuta che ci ha fatto prendere dei break consistenti e difficilmente colmabili. Anche il cambio palla ha funzionato bene, perciò non ci sono molti altri commenti da fare. Siamo contenti di aver messo in cassaforte altri tre punti”.

foto di Bruno Faccini per gentile concessione dell’Ufficio Stampa 4 Torri Volley Ferrara



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global